Università

Uffici di trasferimento tecnologico: 7,5mln per ricerca e proprietà industriale su Industria 4.0

A partire da oggi otto settembre è possibile partecipare al nuovo bando, promosso dal Ministero per lo Sviluppo Economico, relativo alle attività degli Uffici di Trasferimento Tecnologico, i “connettori” territoriali fra il mondo della ricerca universitaria e l’avanzamento tecnologico della proprietà industriale dell’ecosistema produttivo locale.

Il bando relativo agli Uffici di trasferimento tecnologico è stato immaginato – seguendo l’ottica degli obiettivi propri del PNRR – per avvicinare il mondo delle imprese a quello della ricerca industriale, sostenendo la valorizzazione e la protezione della proprietà industriale dei progetti promossi dagli UTT (Uffici di trasferimento tecnologico) di Università ed Enti pubblici di ricerca italiani nonché degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS).

Uffici di trasferimento tecnologico: cosa prevede il bando

Il bando relativo agli Uffici di trasferimento tecnologico mette mette a disposizione 7,5 milioni di euro di risorse del PNRR per finanziare le seguenti tipologie di interventi:

  1. progetti delle Università, degli EPR e degli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS), per consolidare il processo di rafforzamento degli UTT attualmente in corso, assicurando continuità operativa, oltre la scadenza del finanziamento già accordato ai sensi del bando del 29 novembre 2019, per una durata massima fino al 30 giugno 2025, con il fine di massimizzare l’incremento dell’intensità e la qualità dei loro processi di trasferimento tecnologico verso le imprese;
  2. nuovi progetti per aumentare l’intensità e la qualità dei processi di trasferimento tecnologico dalle Università, dagli EPR e dagli IRCCS alle imprese attraverso il potenziamento dello staff ed il rafforzamento delle competenze dei loro UTT, al fine di stimolare la capacità innovativa delle imprese, in particolare di quelle piccole e medie, agevolando l’assorbimento e lo sviluppo di conoscenza scientifico-tecnologica in specifici settori produttivi e contesti locali.

I suddetti progetti potranno essere presentati a partire dall’8 settembre (decimo giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso sulla Gazzetta Ufficiale) e fino al 17 ottobre 2022.

Le quattro linee del bando finanziano il potenziamento degli Uffici di trasferimento tecnologico per una loro maggiore focalizzazione sulla protezione e trasferimento dei titoli di proprietà industriale.

I soggetti che possono presentare i Programmi di valorizzazione in risposta al presente Bando possono essere esclusivamente le Università statali e non statali e gli Istituti universitari ad ordinamento speciale, gli Enti Pubblici di Ricerca e gli IRCCS.

Per maggiori informazioni, si consiglia di visionare il bando alla pagina dedicata.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button