Istituzioni

Accompagnare il consumatore alla transizione digitale: la nuova sfida

In un Paese in cui il tasso di alfabetizzazione digitale si attesta attorno al 21% secondo le ultime stime OCSE si rivela necessario accompagnare il consumatore, soprattutto se non nativo digitale, nell'acquisizione di competenze utili e strategiche per utilizzare internet e i servizi annessi e connessi.

Transizione digitale, economia circolare, innovazione, SPID, servizi digitali. Riuso, riciclo, fonti sostenibili. Questi e molti altri sono termini che sono entrati nella quotidianità di tutti, ma quanto ne sanno realmente i consumatori delle azioni promosse (e delle relative ricadute) dal Piano di Ripresa e Resilienza? Come cambia l’approccio alla vita ordinaria delle persone nel momento in cui sono richieste competenze digitali (non per forza possedute) per prenotare finanche una visita medica, accedere al conto in banca, recuperare documenti e certificati dal comune di residenza?

Una risposta, in tal senso, arriva con il progetto “La transizione del consumatore – competenze per una cittadinanza più digitale e sostenibile” finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e promosso dalle principali associazioni dei consumatori: Adiconsum, Adusbef, Assoutenti, Asso-consum, Casa del consumatore, Codici, Codacons, Confconsumatori, Ctcu, Movimento consumatori e Movimento Difesa del Cittadino.

Il consumatore al centro della transizione digitale

In un Paese in cui il tasso di alfabetizzazione digitale si attesta attorno al 21% secondo le ultime stime OCSE – per leggerla in altro modo significa, quindi, che circa il 79% della popolazione è un “ignorante digitale” – si rivela necessario accompagnare il consumatore, soprattutto se non nativo digitale, nell’acquisizione di competenze utili e strategiche per utilizzare internet e i servizi annessi e connessi.

Il progetto “La transizione del consumatore – competenze per una cittadinanza più digitale e sostenibile” incentrato prevalentemente sulla digitalizzazione, mira a censire ed aumentare le competenze digitali della cittadinanza, con particolare attenzione ai gruppi di cittadini che rischiano di restare esclusi, come ad esempio la terza età.

Servono, infatti, azioni di sistema, capillari, che possano rispondere realmente alle esigenze dei consumatori di oggi: la prima iniziativa promossa è un questionario da sottoporre ai cittadini per comprendere il grado di conoscenza della popolazione sui suddetti assi di sviluppo, l’economia circolare e l’educazione digitale, considerati fondamentali nel quadro di rilancio strategico nazionale post-pandemia all’interno del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr).

L’iniziativa di accompagnamento del consumatore avrà quindi i seguenti specifici obiettivi: indagare, accrescere e promuovere le conoscenze e competenze digitali dei cittadini consumatori; indagare, accrescere e promuovere le conoscenze e competenze dei cittadini consumatori in linea con il nuovo Piano d’azione per l’economia circolare.

Il programma “La transizione del consumatore”, pertanto, prevedere tre step: costituzione di un Osservatorio sulle tematiche inerenti gli assi strategici di trasformazione digitale e di transizione verde; elaborazione di un questionario per indagare la conoscenza e le difficoltà principali relative alle 2 diverse aree; realizzazione di webinar gratuiti, rivolti alla cittadinanza a cura delle associazioni proponenti con il contributo di esperti, con lo scopo di incentivare e supportare i cittadini nello sviluppo e nel miglioramento delle proprie competenze e conoscenze.

Che sia la volta buona, forse, per uscire dal divario digitale e dare a tutti la possibilità di essere inclusi nel mondo digitale.

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Condirettore di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button