Istituzioni

Bonus Contributi 2022 per lavoratori dipendenti: come funziona lo “sconto” sui contributi

Con l’ultima Legge di Bilancio il Governo ha previsto uno “sconto” sui contributi pari a 0.8 punti percentuali a carico dei lavoratori dipendenti: parliamo del Bonus Contributi 2022, la misura per la quale

In via eccezionale, per i periodi di paga dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, per i rapporti di lavoro dipendente, con esclusione dei rapporti di lavoro domestico, è riconosciuto un esonero sulla quota dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti a carico del lavoratore di 0,8 punti percentuali a condizione che la retribuzione imponibile, parametrata su base mensile per tredici mensilità, non ecceda l’importo mensile di 2.692 euro, maggiorato, per la competenza del mese di dicembre, del rateo di tredicesima. Tenuto conto dell’eccezionalità della misura di cui al primo periodo, resta ferma l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche”.

INPS

Il bonus contributi 2022, pertanto, è riconosciuto solo a valere nell’anno in corso e solo ed esclusivamente sui contributi IVS (ossia, la contribuzione effettuata dal lavoratore ai fini pensionistici dovuta per Invalidità, Vecchiaia e Superstiti) a carico del lavoratore dipendente.

Come funziona il Bonus Contributi 2022

Il Bonus Contributi 2022 è rivolto a tutti i rapporti di lavoro dipendente, purché venga rispettata la soglia massima della retribuzione mensile lorda di 2.692 euro, maggiorato, per la competenza del mese di dicembre, del rateo di tredicesima (è esclusa in ogni caso la quattordicesima, dove previsto).

Nel dettaglio, il bonus contributi 2022 costituisce una misura sperimentale volta a creare uno speciale regime contributivo relativo ai contratti di lavoro, a beneficio dei lavoratori dipendenti: per questo motivo il beneficio si caratterizza come intervento generalizzato, ossia rivolto a tutti i lavoratori dipendenti, di qualsiasi settore produttivo – ad esclusione dei lavoratori domestici per i quali è già previsto uno “sconto” sui contributi – purché siano localizzati sul territorio nazionale.

Come chiarisce l’INPS nella Circolare n. 43 del 22 marzo 2022:

L’esonero in esame, valevole per i periodi di paga dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, ferma restando l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche, consiste in una riduzione dello 0,8 per cento dell’aliquota di calcolo dei contributi previdenziali IVS a carico dei lavoratori, a condizione che la retribuzione imponibile, anche nelle ipotesi di rapporti di lavoro a tempo parziale, parametrata su base mensile per tredici mensilità, non ecceda l’importo mensile di 2.692 euro, maggiorato, per la competenza del mese di dicembre, del rateo di tredicesima.

Ad esempio, nelle ipotesi in cui nel mese di riferimento non si ecceda una retribuzione imponibile ai fini previdenziali di 2.692 euro e la quota di contribuzione a carico del lavoratore sia pari al 9,19 per cento, questa, in forza dell’esonero in trattazione, potrà essere ridotta di 0,8 punti percentuali, ossia potrà essere determinata per un ammontare pari a 8,39 punti percentuali.

La circolare INPS specifica inoltre che per quel che riguarda il mese di dicembre, il massimale di retribuzione dovrà essere maggiorato del rateo della tredicesima. La riduzione dei contributi IVS si applicherà quindi sia sulla retribuzione del mese sia sul rateo di tredicesima.

Nel caso di erogazione dei ratei di tredicesima a cadenza mensile, la riduzione contributiva si applicherà se l’importo degli stessi non superi nel mese di erogazione l’importo di 224 euro, ossia 2.692 euro diviso 12 mensilità.

Come ottenere il Bonus Contributi 2022

Sarà in sede di compilazione del flusso Uniemens che i datori di lavoro potranno procedere con l’applicazione del beneficio per i lavoratori interessati, a partire dal mese di marzo.

La circolare INPS n. 43/2022 specifica che per i mesi pregressi, e quindi da gennaio 2022 e fino alla messa a disposizione delle istruzioni operative, sarà possibile procedere con l’applicazione del beneficio nei flussi Uniemens di marzo, aprile e maggio 2022.

Nel dettaglio, l’INPS nella circolare fornisce le istruzioni dettagliate per il datore di lavoro su come compilare la schermata Uniemens per i lavoratori dipendenti.

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Condirettore di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button