Economia

Rendicontazione voucher Innovation Manager, c’è tempo fino al 20 gennaio

Per la rendicontazione delle spese relative ai voucher innovation manager – misura introdotta dalla Manovra 2019 per agevolare l’acquisto di servizi con un contributo a fondo perduto – c’è tempo fino al prossimo 20 gennaio.

L’Innovation Manager è una figura specializzata, prevista dal MISE, per agevolare la trasformazione e gli investimenti in ottica di Industria 4.0: si occupa di favorire processi di digitalizzazione e riorganizzazione aziendale e per sviluppare competenze, sul piano tecnico e manageriale, in grado di consentire la gestione dei profili di complessità organizzativa e produttiva che impone la trasformazione tecnologica.

Rendicontazione voucher Innovation Manager, come fare

L’obiettivo dei voucher per consulenza in innovazione era quello di sostenere i processi di trasformazione tecnologica, digitale e gestionale delle micro, piccole e medie imprese e delle reti d’impresa attive su tutto il territorio nazionale.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha prorogato al 20/01/2022 la scadenza originariamente prevista per il 20/12/2021 a carico dei beneficiari del cosiddetto voucher Innovation Manager per richiedere il rimborso delle spese incentivate.

Al fine di consentire alle imprese e alle reti beneficiarie del voucher di disporre di un termine più ampio per concludere la rendicontazione delle spese, anche in considerazione del perdurare dello stato di emergenza da COVID-19, con decreto direttoriale 20 dicembre 2021 è stabilita la proroga al 20 gennaio 2022 del termine ultimo per l’invio al Ministero delle richieste di erogazione a saldo.

Si rappresenta l’opportunità, per le imprese beneficiarie del voucher, di effettuare le comunicazioni di variazione degli elementi previsti dal contratto di cui all’articolo 3 del decreto direttoriale 4 agosto 2020 (importo, data di avvio, data di conclusione, ecc) direttamente nell’ambito della presentazione della richiesta di erogazione.

I soggetti beneficiari possono, a tal fine, utilizzare l’apposita sezione “dati contratto-dichiarazione di modifica contratto” del modulo di richiesta di erogazione, seguendo le indicazioni riportate a pagina 15 del “manuale utente guida per l’erogazione”. Si evidenzia inoltre che, nel caso in cui la variazione riguardi il manager impiegato per la realizzazione delle attività consulenziali, la comunicazione deve avvenire attraverso la piattaforma informatica nel rispetto delle condizioni indicate a pagina 17 dello stesso manuale utente.

dal sito del MISE

La misura del Voucher, che alla sua introduzione nel 2020 aveva riscosso grande interesse da parte delle imprese, consente di recuperare parte del costo sostenuto per la consulenza di un manager esperto nell’innovazione digitale, precisamente un massimo di 40.000 euro a finanziare fino al 50% del contratto di consulenza.

La proroga del termine di consegna permette di “consentire alle imprese e alle reti beneficiarie del contributo a fondo perduto […] di disporre di un termine più ampio per concludere la rendicontazione delle spese, anche in considerazione del perdurare dello stato di emergenza da Covid-19”.

Grazie al voucher innovation manager erano stati attivati oltre 3.600 Manager dell’Innovazione che si erano certificati mediante la procedure prevista dal Ministero per altrettanti progetti. La misura, nonostante il favore riscosso, non è però stata rinnovata.

Per maggiori informazioni si consiglia di visionare la pagina dedicata.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button