Impresa e Startup

Startup Pack, arriva l’hub di consulenza gratuita per le startup

Startup Pack promette di tendere una mano verso il mondo degli startupper, in modo del tutto gratuito. Questo perché se aprire una startup comporta sicuramente tempi e modalità dettate dalle procedure burocratiche, far evolvere un progetto, renderlo economicamente sostenibile, portare avanti un’idea di business strutturata spesso diventa un percorso arduo e doloroso, in cui il rischio di fallire diventa tangibile.

Secondo il “Report sull’impatto degli acceleratori in Europa” di Social Innovation Monitor, oggi a fallire sono tre startup su quattro e questo accade entro il primo anno; dopo tre anni ne resta viva solo una su dodici. I motivi? Sembra lapalissiano, ma non sono scontati. Stando allo studio, il fallimento delle startup non è quasi mai collegato ai prodotti o servizi proposti: nel 56% dei casi la causa è la gestione errata del marketing, nel 18% mancano le persone con adeguate competenze, il 16% molla per motivi economici e a seguire il resto: questioni tecniche, legali o operative.

Per cercare di invertire questa tendenza, a Bologna è arrivata Startup Pack: una startup, anche questa, che offre un’ora di consulenza online gratuita con professionisti che hanno adottato il modello del “give back“, ossia della “restituzione”, per mettere a disposizione quello che hanno acquisito con la loro esperienza.

Cos’è Startup Pack

Startup Pack vuole evitare che giovani imprenditori commettano errori tipici di chi fa impresa per la prima volta. A fondare questa nuova realtà è Giacomo Gentili, giovane professionista della Unit Startup di Almacube, l’incubatore certificato dell’Università di Bologna e Confindustria Emilia, accompagnato da altri 3 professionisti e professioniste come Mariangela Pretelli, Senior Account Manager di Cubbit, Matteo De Lorenzo, tra i 50 talenti Under 30 selezionati da D20 Leader, e Pietro Maria Picogna, imprenditore digitale ed ex Presidente di JEBO, hanno pensato di unire le forze e dare consigli gratuiti. 

«L’idea è di trasmettere quanto appreso a chi si affaccia per la prima volta a questo mondo. Il concetto di “giveback” sta iniziando a diffondersi anche in Italia e Startup Pack vuole essere un ulteriore tassello nella costruzione di un ecosistema imprenditoriale di successo per il nostro Paese», racconta Gentili

Pietro Maria Picogna, docente e Communication & PR Manager di Startup Pack, aggiunge: «Il processo che abbiamo creato è molto semplice ed a portata di click per chiunque. Per ricevere un’ora di lezione gratuita dai coach di Startup Pack è sufficiente collegarsi al sito e prenotare una sessione controllando le disponibilità nel calendario».

L’idea di cominciare da Bologna è perché per Picogna il capoluogo emiliano «è stato il nostro comun denominatore. È la città che ci ha permesso di conoscerci e di sviluppare il progetto, grazie alle molte opportunità che offre in ambito innovativo». 

Ma sono aperti a contatti con tutto il mondo degli startupper italiani. Tanto vale provare, no?

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Direttore editoriale di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button