Innovazione

Innovation Management Forum, per mettere al centro il cambiamento culturale

Tutti i teorici e i tecnici dell’innovazione sono invitati a segnare questa data nelle note del calendario: il 16 giugno 2021, data ufficiale della prima edizione dell’Innovation Management Forum sotto la direzione scientifica di Flavio Ubezio, consulente esperto in gestione dell’innovazione e fondatore del brand ISO56002.IT (ente leader in Italia in materia di innovation management strutturato secondo gli standard internazionali ISO 56000).

I lettori di F-Mag sanno che quello dell’innovazione è uno dei temi per noi centrale nel processo di cambiamento economico, culturale, sociale e scientifico che stiamo vivendo soprattutto sul finire (si spera) della congiuntura pandemica. Ma di innovazione non si parla mai abbastanza in termini di approccio culturale, di regole e standard che rendono l’innovazione una competenza e non un termine abusato spesso e volentieri da proclami politici e intenti imprenditoriali.

Per questo motivo, in questo articolo ci soffermeremo sull’Innovation Management Forum, il primo evento sul ruolo dell’Innovation Manager e dello strumento – innovazione che promette di mettere al centro un inedito approccio al tema.

Perché l’Innovation Management Forum

L’obiettivo dell’iniziativa Innovation Management Forum è aprire ad un confronto per diffondere la cultura dell’innovazione nelle imprese italiane, molto spinta anche da politiche di sviluppo e bandi – come, ad esempio, quello del voucher per innovation manager che sembra essere prossimo al rifinanziamento anche per il 2021 e il 2022.

La figura dell’innovation manager, intesa in origine dal regolatore quale “figura manageriale in grado di implementare le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0 e di ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali” attualmente ha uno strumento imprescindibile in più rispetto al 2019 per svolgere la propria funzione: gli Standard ISO 56000.

La capacità di innovare è uno dei più importanti fattori strategici per il successo delle organizzazioni di ogni tipo e dimensione. Per produrre innovazione in modo sistematico è necessario che l’azienda sia dotata dell’assetto organizzativo idoneo. L’urgenza di farlo è stata dimostrata in modo evidente dai recenti e inaspettati accadimenti generati dalla crisi sanitaria globale”, dice Flavio Ubezio – organizzatore dell’Innovation Management Forum che aprirà e modererà i lavori.

L’evento

L’Innovation Management Forum si terrà quindi il prossimo 16 giugno online, dalle ore 10 alle ore 12. Il primo appuntamento sarà con la tavola rotonda sul tema “Innovation management: da pratica manageriale riservata alle corporate a codice open source” con le testimonianze e le esperienze di Simone Cascioli, Head of HSE, Sustainability, Innovation di Liquigas; Federico Piutti, Innovation manager di Bormioli Pharma e Claudio Migliavacca, Head of Innovation Factory di Agos Ducato.

La seconda tavola rotonda vedrà confrontarsi i responsabili innovazione di aziende nate e cresciute in Italia in un dibattito che ha origine dalla domanda che ispira il confronto “Le nostre eccellenze possono beneficiare di un approccio strutturato alla gestione dell’innovazione?”. Intervengono Marco Bubani, Direttore innovazione di VEM Sistemi; Pasquale Marasco, Marketing & Innovation manager di Byologix e Fabio Colli Medaglia, Innovation & Sustainability Manager di Eurostampa.

L’incontro si concluderà con l’intervento di Graziano Marcuccio, Chief Human Resources Officer di De Nora che affronterà il tema “La nuova leadership manageriale per innovare” attraverso la sua esperienza approfondendo gli stili di leadership contemporanei al servizio dell’adozione efficace dei paradigmi di gestione dell’innovazione. La partecipazione all’Innovation Management Forum è gratuita, previa registrazione sul sito dell’evento.

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Direttore editoriale di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button