Tecnologia

Città virtuali, Facebook approda a Venezia con “Made on life in Venice”

Le città del futuro saranno sempre più social: parte a Venezia la sperimentazione con Facebook per implementare nuovi modelli di comunicazione

Dopo e durante la pandemia, anche le città iniziano a trasformarsi in mondi virtuali: è a questo proposito che Facebook, il social network da 2,60 miliardi di utenti mensili attivi, approda a Venezia, in Italia.

Facebook per Venezia: i canali diventano social

La collaborazione fra il Comune di VeneziaFacebook Italia e Fondazione Mondo Digitale ha dato il via al progetto pilota “Made on life in Venice“, che ha come obiettivo quello di guidare le piccole realtà commerciali e produttive del Comune di Venezia alla sperimentazione di nuovi modelli di comunicazione, oltre che di incentivare alla trasformazione digitale delle piccole e medie imprese e saldare la collaborazione tra pubblico e privato.

“Siamo orgogliosi di poter collaborare con il Comune di Venezia e Fondazione Mondo Digitale al progetto Made on life in Venice, nato dall’interesse comune nel supportare, in questo difficile momento, la ripresa economica delle piccole realtà commerciali del territorio”, dichiara Luca Colombo, Country Director di Facebook Italia.

“Facebook è da sempre impegnata a sostenere le piccole e medie imprese italiane, spina dorsale dell’economia e cuore pulsante della nostra piattaforma e siamo convinti che la formazione e il supporto alla digitalizzazione, parte integrante di questo progetto, siano il modo migliore per farlo”.

Luca Colombo, Country Director di Facebook Italia

Il progetto

Il progetto si articola in tre percorsi:

  • Video lezioni e risorse on demand accessibili a tutti gli attori economici del territorio per approfondire strumenti e tecniche di comunicazione digitale: dall’uso dei social network per valorizzare i propri prodotti al merchandising digitale nel fablab;
  • Webinar interattivi di livello base e di livello intermedio per chi ha già familiarità con gli strumenti della rete;
  • Selezione di tre aziende per lo sviluppo di casi di studio con il coinvolgimento di giovani studenti.

Tradizione e innovazione hanno sempre avuto a Venezia un ruolo fondamentale”, commenta il sindaco Luigi Brugnaro.Grazie a questo progetto, la Città si dimostra essere, ancora una volta, luogo di sperimentazione e progresso. Fin dai tempi della Serenissima i veneziani hanno fatto in modo che dall’ingegno e dalla scienza si costruissero occasioni per la crescita della Città. Oggi con quello stesso spirito accogliamo questo progetto, nato dalla collaborazione con Facebook Italia e Fondazione Mondo Digitale, e che consentirà alle nostre piccole realtà commerciali e produttive di avere a disposizione nuovi strumenti comunicativi. Nonostante il difficile momento che stiamo vivendo continuiamo a guardare fiduciosi al futuro e lavoriamo per sostenere il commercio con tutti gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione. Un impegno concreto che acquisisce ancor più significato in quest’anno che vedrà la Città protagonista delle celebrazioni per i 1600 anni dalla sua Fondazione. Venezia si conferma così essere la più antica città del futuro“.

“Il progetto – ha aggiunto Mirta Michilli, direttrice Generale Fondazione Mondo Digitale – ci consente di mettere a disposizione le nostre competenze a favore delle piccole e medie imprese del territorio. Da anni portiamo avanti in tutta Italia partnership tra pubblico e privato che hanno il compito di diffondere la tecnologia nella società, in particolare tra quelle fasce che hanno più difficoltà a cogliere le opportunità della trasformazione digitale. In questo periodo di pandemia molti imprenditori e professionisti sono stati costretti, dall’oggi al domani, ad andare online e cimentarsi con le nuove tecnologie digitali per salvare le proprie attività. Credo che questa esperienza, pur così triste e drammatica, abbia offerto al Paese una grande possibilità di sperimentazione collettiva: oggi siamo più consapevoli che la trasformazione digitale è una leva di sviluppo per il futuro e dovrà essere la leva per la ripresa economica”.

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Direttore editoriale di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button