Università

Supporto motorio alle patologie croniche, a Napoli il primo corso

Per la prima volta in Italia un Ateneo realizza un corso post-laurea per la costituzione di una nuova figura professionale specializzata nel supporto motorio alle persone con gravi patologie croniche

Il mondo del lavoro è in costante evoluzione e necessita di aggiornamenti continui: lo sanno bene all’Università degli studi di Napoli Federico II che per la prima volta in Italia ha realizzato un corso post laurea per la costituzione di una nuova figura professionale specializzata nel nel supporto motorio alle persone con gravi patologie croniche.

L’idea è del professore Guido Iaccarino, direttore del programma “Attività Fisica Adattata (AFA) per la Prevenzione e la terapia delle patologie degenerative croniche” dell’AOU Federico II, coadiuvato da uno staff multidisciplinare con il quale ha elaborato un protocollo clinico capace di identificare il fabbisogno sportivo di pazienti affetti da patologie croniche come il diabete, lo scompenso cardiaco oppure l’ipertensione e ha fornito loro un programma personalizzato di attività fisica.

Come? Ogni persona che soffre di un patologia cronica che ha aderito al programma, scaricando l’app TELEREVALIDATIE sul proprio telefonino, ha praticato in questi mesi attività fisica con il supporto di un allenatore specializzato, utilizzando anche, laddove richiesto, accessori domestici come  mobili, sedie, bottiglie, scale. I pazienti con una maggiore capacità motoria, invece, sono stati seguiti direttamente in palestra da personal trainer certificati e specializzati nelle specifiche patologie.

I risultati ottenuti dallo studio dei primi pazienti con patologie croniche soggetti al protocollo hanno dimostrato che la qualità della vita e gli outcomes di salute sono nettamente migliorati, tanto da spingere il professore Iaccarino, insieme al suo staff di chinesiologi, a realizzare un percorso di formazione per allenatori specializzati che consentirà a un numero sempre più ampio di malati di aderire al programma.

 Il corso si inserisce nel piano delle attività promosse dalla Cattedra Unesco dedicata alla “Educazione alla salute e allo sviluppo sostenibile” coordinata dalla professoressa Anna Maria Colao, primario in Endocrinologia e Direttore della Sezione autonoma di Neuroendocrinologia del Dipartimento di Endocrinologia ed Oncologia Molecolare e Clinica, Università Federico II di Napoli.

Per il primo corso in Italia così strutturato sono stati selezionati 7 preparatori atletici su 15 richiedenti. I partecipanti sono stati formati in “Progettazione e Prescrizione” di programmi di Attività fisica Adattata attraverso un percorso di 120 ore, erogate dai migliori Docenti  di “AFA” identificati a livello nazionale, sia in ambito universitario che sanitario. I corsisti hanno ottenuto anche il certificato internazionale in “Functional Aging”, grazie a una partnership con il Functional Aging Institute (functionalaginginstitute.com). Il corso, durato 7 mesi, si concluderà il prossimo 21 febbraio con un esame e il conseguente attestato di specializzazione.

Il perfezionamento in AFA fornisce al medico prescrittore un nuovo collaboratore al quale fare riferimento per la gestione del paziente cronico, con il quale cooperare in maniera costruttiva ed efficace per il benessere del paziente. Questa nuova figura professionale estende il numero degli attori per la promozione della salute mettendo al centro il paziente cronico. L’intuizione del professore Guido Iaccarino prospetta interessanti scenari per professionisti del benessere del futuro nel mantenimento di un “Lifelong Wellbeing “.

Il prossimo bando per aderire al corso è già pubblico su http://www.unina.it/didattica/post-laurea/perfezionamento.

L’iscrizione è aperta a 30 studenti laureati con titolo magistrale in Medicina e Chirurgia o Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive o Adattate. La domanda va presentata entro le ore 12 del 29 marzo 2021 esclusivamente a mezzo pec: dip.scienze-biomedicheav@pec.unina.it indicando nell’oggetto la dicitura “Istanza di partecipazione al Corso di Perfezionamento– a.a. 2020/2021”.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button