Università

Arriva la Patente delle Tecnologie Emergenti: ad ottobre parte il corso universitario

Nasce in Piemonte, a Torino, la prima “patente delle tecnologie emergenti“: il nuovo percorso formativo “Human & Technology Licence for Business Innovation” è promosso dal Dipartimento di Management dell’Università di Torino e parte dalla considerazione che la trasformazione digitale richiede che le persone diventino agenti del cambiamento.

Cos’è la Patente delle Tecnologie Emergenti?

La Patente delle Tecnologie Emergenti è un corso universitario che sarà attivo da ottobre online e on demand per iniziativa di Paolo Biancone e Silvana Secinaro, rispettivamente professore ordinario di Economia Aziendale e professore associato di Economia aziendale dell’ateneo torinese in collaborazione con l’ Academy di Comau. 

Attraverso un percorso di 125 ore si accede a lezioni, materiali di apprendimento individuale e a gruppi di lavoro. Al termine, con il superamento di un test, il corso rilascia la prima ‘patente delle tecnologie emergenti’ e 5 crediti formativi universitari che possono essere accreditati anche presso gli ordini professionali. Obiettivo del corso è quello di sviluppare skill che consentano a un ventaglio crescente di persone di comprendere le implicazioni dei cambiamenti tecnologici che impattano sull’evoluzione del mercato e le rendano promotrici di applicazioni nel proprio segmento di attività.

”Secondo lo studio di Accenture e Frontier Economics l’Intelligenza Artificiale può aumentare il fatturato di quasi 4 trilioni di dollari nel 2035, seguito da commercio all’ingrosso e al dettaglio (2,2 trilioni di dollari), servizi professionali (1,5 trilioni di dollari), servizi finanziari (1,2 trilioni di dollari), informazione e comunicazione (1 trilione di dollari), trasporti e stoccaggio (0,8 trilioni di dollari) e costruzioni (0,5 trilioni di dollari) – spiega Biancone – è dunque indispensabile non farsi trovare impreparati, essere protagonisti e non spettatori del cambiamento. Ma  solo diffondendo la consapevolezza di come la tecnologia può cambiare la vita delle persone e delle aziende, si può realizzare appieno la trasformazione digitale: l’integrazione delle tecnologie alla nostra vita richiede il rafforzamento del fattore umano”. 

La Patente delle Tecnologie Emergenti è un corso accessibile da tutta Italia ed è rivolto a studenti, professionisti, imprenditori, disoccupati e semplici curiosi che voglio confrontarsi con un mercato, quello dell’hardware basato sull’intelligenza che, secondo le stime, entro il 2024 supererà i 200 miliardi di dollari.

”Le persone sono la chiave del successo: le tecnologie possono essere acquistate da tutti, ma non è possedendo gli strumenti che si diventa competitivi, servono i lavoratori che li vogliano e sappiano utilizzare – aggiunge Ezio Fregnan direttore dell’Academy di Comau – ciascuno di noi oggi è chiamato a scegliere se vivere nel passato o iniziare a percorrere le vie del futuro, tenendo presente che presto non ci sarà alternativa”.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button