Sociale

Bonus psicologo, domande dal 25 luglio: come ottenere il voucher fino a 600 euro

A partire dal 25 luglio sarà attivo il portale per richiedere il bonus psicologo: il voucher, fino a 600 euro, è destinato a chi ha un ISEE inferiore ai 50mila euro

Finalmente è arrivata la notizia: a partire dal prossimo 25 luglio sarà possibile richiedere il bonus psicologo ed ottenere il voucher fino a 600 euro erogabile per prestazioni di assistenza psicologica.

Il bonus psicologo, infatti, è stato introdotto a valle della congiuntura pandemica per le enormi conseguenze emotive, sociali e personali che hanno comportato il susseguirsi di lockdown, le restrizioni, la convivenza con il virus Covid 19 e l’isolamento: a partire dal 2020, sono aumentati nella popolazione i disturbi legati allo stress, all’ansia e al panico, nonché l’incidenze di malattie come la depressione, i disturbi del comportamento alimentare e il disturbo post traumatico da stress.

E ancora oggi l’allarme sulla salute mentale della popolazione è attuale: con lo scoppio della guerra fra Russia e Ucraina e il conseguente clima di incertezza che caratterizza sempre più la vita quotidiana, aumenta ancora di più il disagio sperimentato dopo due anni di pandemia, di difficoltà economiche, sociali e relazionali.

Come ottenere il bonus psicologo

Per ottenere il bonus psicologo occorre fare richiesta, sul portale dell’INPS, del “Contributo per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia” a partire dal 25/07/2022 e fino al 24/10/2022. Alla scadenza della finestra di prenotazione del bonus psicologo, saranno elaborate le graduatorie degli aventi diritto in base alle risorse disponibili, pari a 10 milioni di euro per l’anno corrente.

Il beneficio sarà erogato prioritariamente alle persone con Isee più basso, in base all’ordine di arrivo della domanda, sulla base dello schema che prevede tre fasce per il bonus psicologo cui è possibile accedere, in base alle quali cambiano gli importi a cui si ha diritto:

  • in caso di ISEE inferiore a 15.000 euro l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 600 euro per ogni beneficiario;
  • in presenza di ISEE compreso tra i 15.000 e i 30.000 euro, l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 400 euro per ogni beneficiario;
  • in caso di ISEE superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro, l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo di 200 euro per ogni beneficiario.
  • Il contributo non spetta alle persone con ISEE superiore a 50.000 euro.

Il beneficio del bonus psicologo è riconosciuto una sola volta per ogni soggetto con reddito ISEE valido, senza necessità di presentare ulteriore certificazione medica. La richiesta per l’accesso al beneficio va inviata telematicamente all’Istituto accedendo al servizio “Contributo sessioni psicoterapia” tramite accedendo alla procedura tramite le credenziali SPIDCIE o CNS sul portale web, oppure tramite il Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento).

I beneficiari devono utilizzare il contributo assegnato entro 180 giorni dalla data di accettazione, pena l’annullamento del codice e la redistribuzione delle risorse. I beneficiari del bonus psicologo potranno scegliere il professionista a cui affidarsi, purché sia iscritto all’ordine degli psicologi e abbia aderito all’iniziativa.

A ogni beneficiario viene comunicato un codice univoco del bonus psicologo ricevuto, che individua il contributo assegnato e che dovrà essere comunicato al professionista per ogni sessione di psicoterapia.

Il professionista, in apposita sezione, dovrà indicare il codice univoco, in fase di prenotazione o di conferma della sessione di psicoterapia, unitamente al codice fiscale del beneficiario. L’erogazione dell’importo spettante, nella quota massima di 50 euro a seduta, verrà erogato direttamente a favore del professionista secondo le modalità da esso indicate.

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Condirettore di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button