Sociale

Ita Airways a favore dei più fragili: prima compagnia ad aderire a progetto su autismo

Ita Airways, prima compagnia in Italia, aderisce al progetto Enac per aiutare le persone autistiche a familiarizzare con il viaggio aereo in tutte le sue tappe, a 360 gradi, dall’arrivo in aeroporto, al check-in, alla permanenza in aereo e fino allo scalo di arrivo.

La compagnia mette a disposizione i propri simulatori per soggetti affetti da questa patologia che ne faranno richiesta, per permettere loro di prendere confidenza con il viaggio aereo che potrebbe rappresentare un momento difficoltoso, oltre a essere, nella maggior parte dei casi, un’esperienza del tutto nuova.

Ita Airways: integrazione e accoglienza

Con l’adesione di Ita Airways, pertanto, si amplia e si completa il progetto “Autismo – In viaggio attraverso l’aeroporto“, voluto dall’Enac, a partire dal 2015, e attuato in circa 20 aeroporti con la collaborazione di Assaeroporti, delle società di gestione aeroportuale italiane e con il coinvolgimento delle Associazioni di categoria per aiutare i soggetti autistici e i loro familiari a vivere con serenità l’esperienza del viaggio aereo.

Per facilitare e rendere il più agevole possibile l’esperienza del volo, Ita Airways organizza momenti di familiarizzazione grazie all’ausilio dei simulatori di volo presenti nel proprio centro di addestramento, dove i passeggeri affetti da autismo, guidati e supportati da istruttori qualificati, potranno provare realisticamente la sensazione di volare.

La Compagnia mette a disposizione delle famiglie brochure informative contenenti tutte le procedure da seguire nelle diverse fasi del viaggio. Ita Airways erogherà inoltre dei servizi dedicati e personalizzati per tutti i touchpoints del viaggio, prevedendo il riconoscimento del cliente sin dal primo contatto con la Compagnia, nel momento dell’acquisto del biglietto e fino al ritiro dei bagagli.

È davvero importante – commenta il presidente dell’Enac, Avvocato dello Stato Pierluigi Di Palma – che Ita Airways abbia aderito a questo progetto a favore dell’integrazione e dell’accoglienza di tutti i passeggeri. ITA contribuisce a rendere possibile il perfezionamento del progetto ENAC che intende creare un collegamento, per quanto possibile armonico, tra le persone affette da autismo e il viaggio aereo, pur nella consapevolezza della complessità della sfera interessata. Il diritto alla mobilità di tutti i passeggeri, nessuno escluso, deve essere rispettato. Questa è la missione dell’Enac e uno dei cardini della mia presidenza”.

“Difendere il diritto alla mobilità di tutti e rendere piacevole il viaggio in aereo per ogni nostro passeggero è il motore del nostro business che pone al centro il cliente. Una particolare attenzione deve essere rivolta ai viaggiatori con disabilità e alle loro famiglie che ogni giorno affrontano diversi ostacoli e difficoltà – dichiara Fabio Lazzerini, amministratore delegato di Ita Airways – Per questo siamo molto orgogliosi di essere la prima Compagnia aerea ad aver aderito al progetto Autismo in viaggio attraverso l’aeroporto, arricchendo il programma con la fase del volo mettendo a disposizione il nostro centro di addestramento ai viaggiatori con disabilità”.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button