Società

“Generazione Z, parola chiave: Sostenibilità”. Il Giffoni Innovation Hub riparte dai giovani

“Generazione Z, parola chiave: Sostenibilità”, questo il titolo dell’incontro in programma il prossimo 29 aprile promosso da Giffoni Innovation Hub, all’interno della prima edizione di Verde Giffoni, il nuovo importante evento co-finanziato dal Ministero della Cultura – Direzione Generale per il Cinema e dalla Regione Campania e con il sostegno del Comune di Giffoni Valle Piana.

La sede sarà la Multimedia Valley nei suoi vari spazi. Una giornata, in diretta streaming, che darà l’opportunità a circa 400 giovani under 30 di confrontarsi con i rappresentanti del main partner DELOITTE & TOUCHE S.p.a. e altre importanti aziende quali BPER BANCA, CISCO, ENEL X e IPSEN S.P.A..

Generazione Z e sostenibilità, il confronto

Il tema del confronto sarà quello della sostenibilità, declinato in tutte le sue accezioni. GIH si propone come anello di congiunzione tra i ragazzi della Generazione Z, le aziende e le istituzioni, offrendo tutti gli strumenti necessari ad affrontare la grande sfida del futuro: creare un nuovo modello di società in grado di evitare il collasso dell’ecosistema ambientale, economico e sociale.

“Abbiamo accolto volentieri l’invito a essere presenti a Verde Giffoni. Per noi – spiega Antonino Muro co-founder e CVO di Giffoni Innovation Hub – si tratta di un continuum rispetto al lavoro già avviato con eventi, workshop, seminari e webinar che realizziamo durante tutto l’anno in Italia e all’estero. Uno dei nostri obiettivi è quello di precorrere i tempi e creare sinergie tra stakeholders e under 30, supportando e indirizzando i più giovani nelle loro scelte, affinché siano protagonisti del percorso indicato dall’Agenda 2030 che vede nello sviluppo sostenibile il proprio fulcro. Non è un caso che durante il dibattito analizzeremo le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile: quello economico, sociale ed ecologico. Ognuno di noi è chiamato a svolgere il proprio ruolo e a dare il suo contributo per affrontare insieme le grandi sfide della transizione digitale, energetica ed ecologica. Noi di Giffoni Innovation Hub – conclude Muro – abbiamo accettato questa sfida, consapevoli che proprio nelle nuove generazioni è già viva quell’intuizione che sarà in grado di plasmare il mondo dell’innovazione, dell’industria creativa e del digitale”.

L’innovazione tecnologica e la creatività con GIH diventano la chiave di volta della sostenibilità. Un innesto fondamentale per ridurre l’inquinamento, rispettare l’ambiente e creare una società in cui a fare la differenza non sono solo i singoli individui, ma soprattutto le imprese. Compito degli under 30 è ripensare i modelli di business, sviluppando strategie green per diventare protagonisti del presente guardando al futuro.

L’evento

Quattro ore di diretta streaming al link dedicato per analizzare i temi:

  • Innovability : termine che nasce dall’unione di ‘innovation’ e ‘sustainability’ e implica da un lato la necessità di sviluppare competenze e capacità per innovare e reinventare e, dall’altro, quella di mettere l’ innovazione al servizio della sostenibilità.
  •  Sostenibilità ambientale e sociale: la prima per garantire la disponibilità e la qualità delle risorse naturali e la seconda per garantire qualità della vita alle generazioni presenti e a quelle future;
  • Gender equality: la questione della parità di genere è uno dei pilastri del Next Generation Eu e anche del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) per il rilancio dell’economia nazionale tramite investimenti e riforme.
  • Strategia e investimento sostenibile: gestione del rapporto con gli stakeholder, promozione e coordinamento di progetti incentrati sulla sostenibilità;
  • Mobilità: la ‘e-mobility’, che prevede l’utilizzo dell’energia elettrica  al posto dei combustibili fossili e oli;
  • Comunicare la sostenibilità: le storie di attivismo con il linguaggio cinematografico;
  • Responsabilità aziendale e fornitura sostenibile: cosa accade se un’azienda si avvale di rapporti con fornitori in-sostenibili? Il racconto.

Main partner della giornata sarà DELOITTE & TOUCHE S.p.a., già attiva nelle dinamiche dell’ecosistema Giffoni, avendo partecipato all’ottava edizione nel 2021 di Next Generation, con una sfida lanciata ai ragazzi del Dream Team col fine di esplorare il cambiamento del mondo imprenditoriale dal punto di vista della sostenibilità in relazione al brand awareness.

A supportare l’iniziativa anche altri partner che in passato hanno partecipato alle attività di Giffoni Innovation Hub: BPER BANCA, che ha tenuto un laboratorio sulle sfide della sostenibilità digitale applicata al mondo del business ed ENEL X presente a Giffoni50Plus con una masterclass Impact per illustrare agli under 30 il vasto portfolio di opportunità che il tema offre.

Gli altri partner saranno CISCO, azienda internazionale leader nelle tecnologie che trasformano il modo con cui le persone si connettono, comunicano e collaborano, attraverso reti intelligenti e architetture che integrano prodotti, servizi e piattaforme software e IPSEN S.P.A., azienda bio farmaceutica internazionale impegnata nel miglioramento della qualità di vita dei pazienti, nella ricerca di nuove soluzioni terapeutiche e nello sviluppo di trattamenti innovativi.

Il progetto Be My Future

Prevista massima visibilità grazie ad una media partnership stipulata con prestigiosi player della comunicazione come Startupitalia e Lifegate. Grazie alla partnership con LifeGate, Giffoni si unisce al progetto BEE MY FUTURELe api non fanno solo il miele. Il nostro futuro dipende anche da loro.” adottando 2 arnie e 100.000 api.

Gli interventi

Sul palco della Multimedia Valley si alterneranno tra gli altri:

Franco Amelio, Sustainability leader Deloitte; Giovanna Zacchi, Responsabile Ufficio ESG Strategy, BPER Banca; Alessandra Benevolo, HR Director Italy & HR Cluster Head South Europe di Ipsen S.p.a.; Nicola Tagliafierro, Head of Sustainability Enel X; Angelo Fienga, Architect – Sustainability, Circular Economy, EMEAR Center of Excellence at Cisco;  Luca Cassani, Corporate Sustainability Manager Epson; Gabriele Catacchio, Global E-mobility Communication Manager Stellantis; Oscar Di Montigny, Presidente Flowe; Daniele Fortini, Presidente di Reti Ambienti Spa, Paolo Iabichino, Fondatore Osservatorio Civic Brands; Stefania Pompili, Amministratore Delegato Sopra Steria; Gianluca Randazzo, Head of Sustainability Mediolanum; Luca Ruini presidente Conai; Davide Tassi, Head of Sustainability Enav; Simona Torre,  Managing Director and Executive Board member – Fondazione Accenture; Carlotta Ventura, Direttore Communication Sustainability and Regional Affairs di A2A e Fabio Zardini, Country manager Italia Patagonia; Carlo Cicci, Head of Sustainability practice at The European House-Ambrosetti.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button