Impresa e Startup
Trending

MADE, al via nuovo bando su Innovazione, Ricerca Industriale e Sviluppo 4.0

Una nuova opportunità per startup, micro imprese e PMI viene da MADE, il competence center 4.0 che rinnova il suo impegno per accompagnare le imprese di ogni dimensione del settore manifatturiero verso la transizione digitale, lo sviluppo industriale e l’innovazione in ottica 4.0.

MADE, infatti, è uno dei centri di competenza riconosciuto dal MISE come uno dei poli di eccellenza per lo sviluppo di attività di orientamento e formazione e di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale sui temi dell’Industria 4.0. Costituito da 47 partner suddivisi tra provider tecnologici, società di consulenza, integratori di
sistema, esperti della formazione, università ed enti istituzionali, si rivolge in particolar modo alle piccole e medie imprese manifatturiere con l’obiettivo di supportare l’adozione di tecnologie digitali per l’innovazione di prodotto, di servizio e di processo.

Le aree di competenza vanno dalla progettazione all’ingegnerizzazione di prodotto, dalla gestione della produzione sino alla consegna includendo la gestione del fine ciclo del prodotto.

Il nuovo bando MADE per lo sviluppo del 4.0

Iniziamo col dire che per l’attuazione dei progetti, ogni impresa potrà ricevere un contributo nella misura massima del 50% dei costi/spese sostenuti fino all’importo massimo di 100.000 euro. I progetti promossi dal bando MADE riguardano attività di trasferimento tecnologico, ossia:

a. Strategia Industria 4.0: realizzazione di un piano di adozione delle tecnologie digitali e delle competenze strategiche per garantire a un’azienda l’evoluzione verso l’industria 4.0 in termini di efficienza e di efficacia dei processi, coerentemente agli obiettivi aziendali.
b. Progetti di innovazione: progetti di ricerca industriale, di sviluppo sperimentale e di innovazione (di prodotto, di processo o di modelli organizzativi) necessari per sostenere la traduzione di idee innovative in concetti dimostrabili
c. Demo e test: sviluppo di demo, prototipi, Proof of Concept (PoC) e Test-Bed in ambito Industria 4.0
d. Scouting tecnologico: individuazione delle tecnologie e dei partner tecnologici più adatti a sviluppare l’innovazione di prodotto e di processo, definendo una strategia tecnologica aziendale coerente con i trend che caratterizzano il settore.
e. Consulenza Tecnologica: attività di consulenza e studi di fattibilità finalizzati all’implementazione di soluzioni tecnologiche, organizzative e gestionali atte a migliorare i processi delle imprese in ottica Industria 4.0.
f. Validazione di progetti Industria 4.0: valutazione in merito all’adeguatezza delle tecnologie, delle metodologie e dell’esecuzione dei progetti di innovazione rispetto agli obiettivi prefissati e allo stato dell’arte.

Le attività progettuali del bando promosso da MADE dovranno fare esclusivamente riferimento all’Industria 4.0 e in
particolare ai seguenti ambiti tecnici:
1) progettazione, ingegnerizzazione e sviluppo prodotto;
2) pianificazione, controllo avanzamento e monitoraggio real-time della produzione;
3) tecnologie digitali per la gestione del fine ciclo del prodotto;
4) controllo e monitoraggio energetico;
5) strumenti digitali a supporto di metodologie di economia circolare e sostenibilità
6) tracciatura di prodotto e gestione della qualità;
7) sistemi digitali di supporto all’operatore;
8) tecnologie e sistemi digitali per la simulazione dei processi industriali;
9) tecnologia e processo additivo;
10) robotica collaborativa;
11) Cyber‐Security industriale;
12) strumenti digitali a supporto di politiche di Manutenzione 4.0;
13) strumenti digitali a supporto di politiche di Lean4.0;
14) intelligenza artificiale e Big Data Analytics;
15) logistica interna e tracciabilità;
16) Strumenti e soluzioni digitali basati per l’integrazione di reti 5G e tecnologie emergenti in ambito industriale.

Per la realizzazione delle proposte progettuali, MADE mette a disposizione delle imprese un’ampia gamma di servizi e strumentazioni. Gli operatori i cui progetti risulteranno beneficiari delle agevolazioni potranno, infatti, avvalersi delle infrastrutture tecnologiche e delle tecnologie fornite da MADE, a patto che inseriscano già in fase di compilazione della domanda quale tipologia di servizi o strumentazioni occorra loro.

Vincoli delle proposte progettuali e spese ammesse

Secondo quanto stabilito da MADE, i progetti di innovazione, ricerca industriale, sviluppo sperimentale e studi di fattibilità presentati dalle imprese dovranno prevedere:

  1. un piano di intervento dettagliato che evidenzi investimenti, costi e tempi;
  2. una durata complessiva non superiore a 12 mesi (con possibilità di una proroga, motivata, di ulteriori 6 mesi);
  3. la stima dei benefici economici per l’impresa in termini di riduzione di inefficienze, sprechi e costi e in termini di miglioramento della qualità dei processi e dei prodotti;
  4. un livello di maturità tecnologica (Technology Readiness Level, TRL) compreso in un intervallo tra TRL 5 e 8 e che dovrà raggiungere, al termine delle attività, un livello almeno pari a TRL 7.
  5. Il coinvolgimento del Centro di Competenza MADE per lo svolgimento delle attività di ricerca contrattuale, consulenza tecnologica e supporto.

Saranno ammesse:

a) spese di personale: ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto;
b) costi relativi a strumentazione e attrezzature di nuova acquisizione nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto. Se gli strumenti e le attrezzature non sono utilizzati per tutto il loro ciclo di vita per il progetto, sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto, calcolati secondo principi contabili generalmente accettati;
c) spese per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti od ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato;
d) spese relative ai servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto presentato dall’impresa.

Per poter ottenere il finanziamento MADE è possibile presentare online la domanda sul sito dedicato.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button