IstituzioniEconomiaInterviste

Turismo, Cogliandro: “Il Sud punti su arte e cultura ma anche su cinema e sport”

A tu per tu col presidente dei Mecenati per l'Arte, il Cinema e lo Sport: "Vicini a chi in questi anni ha valorizzato il nostro patrimonio culturale"

Il turismo torna, timidamente ma non troppo, a farsi notare nelle città e nei borghi del Bel Paese. “Il boom dei visitatori nei luoghi d’arte in questi giorni di agosto è emblematico della necessità imprescindibile di puntare sull’arte e sui gioielli del bel Paese per la ripresa post pandemica“. Ne è convinto fermamente Roberto Dante Cogliandro, notaio e docente universitario, presidente dei MACS, Mecenati per l’Arte, il Cinema e lo Sport. “L’Italia e i suoi 8000 Comuni – continua Cogliandro – devono puntare sulla cultura e prendere spunto dai fondi del Recovery per riammodernare l’immenso patrimonio storico artistico”.

Presidente Cogliandro, chi sono i MACS?
Con i Mecenati per l’arte, il cinema e lo sport la società civile torna in campo per valorizzare il nostro patrimonio. Tanti professionisti che mettono a disposizione le proprie competenze, le proprie relazioni ma soprattutto uno spirito di comunità importante”.

Ha parlato di boom turistico. Forse un po’ insperato. Certo, i dati vanno ancora contestualizzati e confermati ma a metà agosto possiamo dire che le città d’arte sembrano dare più garanzie. Ma a prescindere da cosa diranno i numeri, l’associazione come intende procedere e contribuire a questa rinascita del Mezzogiorno?
“Siano convinti che dal sud può ripartire la rinascita puntando su arte e cultura ma anche su cinema e sport. Proprio da quest’ultimo settore abbiano già visto i grandi risultati di queste settimane ed emerge la necessità di puntare sul rilancio degli impianti per andare incontro alle esigenze, soprattutto dei giovani”.

Art bonus e sport bonus sono al centro delle vostre attività di promozione e di informazione.
“Noi riteniamo di potere e dover essere vicini a chi in questi anni ha voluto valorizzare il nostro patrimonio culturale e archeologico in particolare. MACS intende anzi essere al fianco per esempio di Pompei promuovendo ancor più l’Art bonus, uno strumento di straordinaria utilità per il patrimonio italiano e per le aziende italiane che vogliono essere protagoniste della valorizzazione delle nostre bellezze e allo stesso tempo godere dei notevoli benefici fiscali che la misura lanciata dal ministro Franceschini ha offerto soprattutto nel Nord Italia. Al Sud assistiamo, invece, a una scarsa attenzione a questa tematica con pochissime adesioni che invece farebbero molto bene all’economia e alla cultura”.

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Direttore editoriale di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »