Impresa e StartupIstituzioniTecnologia

Open Innovation Challenge, sfida per startup e innovatori sulla sicurezza del firmware

Dopo gli attacchi hacker subiti nelle scorse settimane, la Regione Lazio ha deciso di correre ai riparti con la Open Innovation Challenge, la “chiamata alle armi” rivolta a startup, PMI, micro imprese, innovation manager, team d’innovazione, centri di ricerca, Università e spin-off universitari che abbiano intenzione di mettere in campo le proprie esperienze per soluzioni tecnologiche per l’impresa, in particolare sulla sicurezza del firmware.

La Open Innovation Challenge “Sicurezza nel firmware” è stata lanciata in collaborazione con Telsy (società del gruppo TIM che opera nel campo della sicurezza delle comunicazioni della cybersecurity) con questo annuncio:

Prosegue l’impegno della Regione Lazio per promuovere l’innovazione e il trasferimento tecnologico attraverso la collaborazione continuativa tra startup, innovatori e le nostre imprese. La Challenge ‘Sicurezza del Firmware’ fa parte del programma di Open Innovation che la Regione Lazio, attraverso Lazio Innova, lancia per favorire processi di innovazione aperta sui temi cardini dello sviluppo e della competitività, come la digitalizzazione e la sicurezza. Ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico: sono queste le parole chiave del nuovo modello di sviluppo che dobbiamo costruire.

Paolo Orneli, assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione

Come partecipare alla Open Innovation Challenge

Per partecipare alla Open Innovation Challenge c’è tempo fino alle ore 12,00 del 30 settembre 2021, compilando l’application form sul sito dedicato.

La sfida sulla sicurezza del firmware lanciata da Telsy si pone l’obiettivo di identificare quelle idee/soluzioni tecnologiche che intervengono specificatamente a protezione del software embedded, sia durante la normale operatività, ma altrettanto durante le delicate fasi di aggiornamento del firmware o del bug discovery e fixing.

Pertanto, la Open Innovation Challenge “Sicurezza del Firmware” cerca soluzioni innovative sui seguenti diversi ambiti di sfida:
• firmware Blackbox: impossibilità di verificare la presenza di librerie o funzioni vulnerabili o backdoors inserite dal produttore (es. presenza versioni di ssh vulnerabili a Heartbleed);
• aggiornamenti: complessità di implementare meccanismi di autoaggiornamento sicuri (es. analisi di integrità o autenticità):
• manomissione: difficoltà nello scoprire se un dispositivo già in uso sia stato compromesso.

Possibili obiettivi di soluzioni innovative sono:
• analisi del firmware per scoprirne dettagli e informazioni senza avere accesso al codice sorgente (es. binary similarity, code smell);
• sistemi di update verificati (es. blockchain per salvare metadati sull’aggiornamento);
• rivelazione compromissioni (es. remote attestation).

Valutazione e premi

Le Proposte di Soluzioni Innovative candidate all’Open Innovation Challenge saranno valutate da un Advisory Board nominato dal Direttore Generale di Lazio Innova e composto da 3 membri, di cui: 1 rappresentante di Lazio Innova; 2 rappresentanti di Telsy S.p.A.

L’Advisory Board valuterà le Proposte di Soluzioni Innovative a suo insindacabile giudizio e procederà alla selezione dei finalisti, che potranno accedere al percorso di mentorship, finalizzato a focalizzare in maniera puntuale le Soluzioni proposte rispetto alle esigenze espresse e renderle praticabili.

I candidati dei 6 team selezionati si impegnano a:

  1. partecipare al percorso di mentorship, strutturato in almeno 4 incontri di lavoro e finalizzato a focalizzare in maniera puntuale le Soluzioni Innovative rispetto alle esigenze espresse da Telsy S.p.A.;
  2. aprire almeno una sede operativa nel Lazio (se costituiti al di fuori del territorio regionale), qualora risultassero vincitori del premio in denaro o servizi messo in palio da Lazio Innova.

I premi sono finanziati dal Progetto “Potenziamento della Rete Spazio Attivo” a valere sul POR – FESR Misura
3.5.1. Lazio Innova assegnerà:
Al 1°classificato:
un premio in denaro del valore di 20.000,00 Euro;
– un premio in servizi specialistici erogati da Lazio Innova nelle sedi Spazio Attivo.
Al 2° e 3° classificato
– un premio in servizi specialistici erogati da Lazio Innova nelle sedi Spazio Attivo.

I premi in servizi specialistici Lazio Innova sono finalizzati allo sviluppo e all’implementazione del progetto/prodotto e sono relativi a:
– gestione e pianificazione di impresa;
– tutela della proprietà intellettuale;
– marketing e comunicazione;
– strumenti di ingegneria finanziaria (accesso al credito, crowdfunding, misure nazionali, acceleratori, etc.);
– ingegnerizzazione del prodotto (dall’MVP al prototipo o dal prototipo al prodotto).

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »