Impresa e StartupInnovazione

“About the Imagination”, l’evento è come il jazz e l’improvvisazione diventa bellezza

Niente programmi asfissianti e timing, solo incontri, condivisione di idee e voglia di capitalizzare i contatti umani: questo è About The Imagination, l'evento di contaminazione che si terrà al Marchisoro HUB

Se vi dovesse capitare di cercare su Google in queste ore “Improvvisazione jazz“, al risultato 0 troverete – sopra Wikipedia – un testo di Giorgio Buttazzo che recita più o meno così:

“L’improvvisazione jazzistica è quel processo creativo che consiste nel costruire “sul momento” delle melodie desiderate su una base di accordi prefissata. L’aspetto creativo è un elemento essenziale nel processo di improvvisazione, non solo perché consente al musicista di poter suonare linee melodiche diverse su una stessa sequenza di accordi, ma soprattutto perché è l’elemento primario per generare “bellezza” e suscitare “emozioni” nell’ascoltatore”.

Giorgio Buttazzo

Ma – soprattutto – aggiunge:

“La creatività non è la sola caratteristica che un musicista jazz deve possedere per creare delle “belle” improvvisazioni”.

L’improvvisazione jazz è un’improvvisazione su schema: vuol dire che non è lasciata al caso ma che su una base condivisa e solida ogni interprete può lasciarsi andare nella sua personale interpretazione dello stesso. Ed è quell’improvvisare che crea bellezza. Probabilmente è per questo che il jazz viene usato come esempio di contaminazione. Ed è per questo che per presentare “About the Imagination” non si poteva trovare metafora più calzante.

Messi in un angolo i workshop o modelli in stile TedX, complice anche il periodo dell’anno, Filippo Giustini, Luca Vivan, Giada Ciampi e Selene Millo hanno optato per un weekend non-weekend in cui sì, la traccia è data, ma il resto è tutto ad opera dei partecipanti.

In “About the Imagination” non ci sono programmi asfissianti in cui ci si infila tutto e il contrario di tutto, niente tempi rigidi che fanno molto ufficio, poche linee guida e per lo più idee per tracciare la filosofia della due giorni: con il contributo di ognuno nel dare, nel prendere, nel capitalizzare al rientro e nel rimettere in circolo idee, conoscenze, immaginazione.

Del resto, ad organizzarlo è Marchisoro HUB, un hub di incontro che è già di per sé pensiero laterale: è la seconda vita dell’omonima azienda agricola che si è ripensata, si è connessa al mondo in divenire ed è diventato spazio di formazione ed incontro.

Tra le attività su cui “improvvisare” ci saranno spazi autogestiti per la presentazione di startup e idee di 30 minuti e momenti di hiking: le passeggiate saranno guidate da Elena Beleffi, guida ambientale escursionistica e fondatrice di TERRÆtrekking. Il resto accadrà sul posto, così come l’evento andrà: si finirà a leggere nel verde o magari a bere del vino, chissà.

Perché, mettendo in coda due dei più celebri aforismi attribuiti a uno dei mostri sacri del jazz (e a cui si deve gran parte della musica moderna), Miles Davis, lo stesso suggerirebbe:

“Non esistono note sbagliate. Non suonare quello che c’è. Suona quello che non c’è”.

“About the Imagination”, come partecipare

Al momento in cui scriviamo, per partecipare ad About the Imagination è necessario registrarsi attraverso la pagina Eventbrite dedicata. L’evento è completamente gratuito, salvo alcune attività preventivamente segnalate per cui sono previsti costi aggiuntivi.

Per chi viene da fuori Mugello e/o si vuole trattenere entrambi i giorni, o ha la necessità di un transfer dalla stazione di San Piero a Sieve, si può scrivere a info@marketingtoys.it per supporto. Per partecipare come sponsor è possibile scrivere a ideas@marketingtoys.it.

L’evento è promosso da Marketing Toys, di cui F-Mag è media partner.

Enrico Parolisi

Giornalista, addetto stampa ed esperto di comunicazione digitale, si occupa di strategie integrate di comunicazione. Insegna giornalismo e nuovi media alla Scuola di Giornalismo dell'Università Suor Orsola Benincasa. Aspirante re dei pirati nel tempo libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »