EconomiaImpresa e StartupIstituzioni

Sace estende Garanzia Italia fino al 31 dicembre: come richiedere nuove garanzie

Con il DL Sostegni Bis, Garanzia Italia di Sace è stata estesa fino al 31 dicembre 2021. La misura supporta con garanzie a condizioni agevolatecontrogarantite dallo Stato, i finanziamenti erogati dai soggetti finanziatori per aiutare le imprese a reperire liquidità e i finanziamenti necessari per fronteggiare l’emergenza Coronavirus assicurando così continuità alle attività economiche e d’impresa.

Già da questi giorni è possibile inviare le nuove richieste di garanzia, con durata massimo di otto anni, anche per sostituire garanzie già concesse.

Come funziona Garanzia Italia

Il finanziamento di Garanzia Italia viene erogato dalle banche, istituzioni finanziarie nazionali e internazionali, società di factoring, società di leasing e dagli altri soggetti abilitati all’esercizio del credito in Italia, garantito da Sace e contro-garantito dallo Stato.

Si può facilmente riassumete in alcuni step: l’impresa richiede al soggetto finanziatore di sua fiducia un finanziamento o una linea di credito con garanzia dello Stato. Successivamente, il soggetto finanziatore verifica i criteri di eleggibilità, effettua istruttoria creditizia e, in caso di esito positivo del processo di delibera, inserisce la richiesta di garanzia nel portale online di SACE.

Il terzo step riguarda direttamente SACE che elabora la richiesta per la misura Garanzia Italia e, riscontrato l’esito positivo del processo di delibera, le assegna un Codice Unico Identificativo (CUI) ed emette la garanzia, controgarantita dallo Stato.

Infine, il soggetto finanziatore eroga al richiedente il finanziamento richiesto o concede la linea di credito con la garanzia di SACE controgarantita dallo Stato, fino ad un massimo di otto anni.

Ad oggi, secondo i dati diffusi il 14 luglio dalla Task Force Liquidità, i volumi complessivi dei prestiti garantiti da SACE nell’ambito di Garanzia Italia hanno raggiunto quota 26,4 miliardi di euro. Di questi, circa 8,9 miliardi di euro riguardano le operazioni garantite da SACE attraverso la procedura ordinaria prevista dal Decreto Liquidità. Cresce a circa 17,5 miliardi di euro, invece, il volume complessivo dei prestiti garantiti in tempi brevi attraverso la procedura semplificata. Nel dettaglio, SACE ha processato ed emesso, entro 48 ore dalla loro ricezione, 2.694 richieste di garanzia ricevute dagli istituti di credito (sono oltre 250 le banche e le società di factoring e di leasing accreditate al portale Garanzia Italia) a supporto delle imprese italiane.

Per maggiori informazioni, si consiglia di consultare il sito dedicato.

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Direttore editoriale di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button