InnovazioneTecnologia

Sinfonia, l’app più scaricata del momento aspettando il green pass

Sinfonia è l'app più scaricata del momento

Facebook o TikTok? Instagram o Zoom? Snapchat o FaceApp? Nel mare magnum di applicazioni che potremmo elencare, la più pop di tutte, la più scaricata nelle ultime settimane è un’applicazione figlia di questa pandemia: e-Covid Sinfonia. L’altra notizia è che l’app più scaricata in Italia e in cima nella classifica del Play Store di Android e App Store di Apple è napoletana e dedicata ai cittadini campani.

Andiamo nel dettaglio: “e-Covid Sinfonia è dedicata ai cittadini nel territorio della Campania. È rivolta a chi manifesta sintomi legati al Covid-19, a chi è entrato in stretto contatto con persone positive al Covid-19, a chi è stato sottoposto a misure di sorveglianza attiva, a chi ha effettuato un tampone o si è sottoposto a vaccinazione per Covid-19”, spiega Massimo Di Gennaro, direttore Data Analytics e Innovazione Digitale di Soresa SpA. L’App “è stata creata da un team di sviluppo misto, esterno e interno, e tutto il codice e i dati generati dall’app sono di proprietà della Regione Campania”.

Parliamo di un’app completamente gratuita.

A cosa serve Sinfonia

I cittadini campani con questo strumento hanno accesso a diverse funzionalità come il certificato delle vaccinazioni Covid-19, esiti dei tamponi antigenici, molecolari, rapidi e test sierologici, monitoraggio dello stato di salute e comunicazioni al proprio medico di base oltre la possibilità di estendere la funzionalità al proprio nucleo familiare. 800 mila utenti, 220 mila familiari registrati e più di 3 milioni di attestati vaccinali.

Sinfonia inoltre è un esempio positivo e virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato. La causa dell’esplosione dei download è apparentemente semplice: la nuova funzione permette di prenotarsi per gli Open Day vaccinali, ecco spiegata l’utilizzo soprattutto dai più giovani.

Presto questa app potrebbe ospitare anche il green pass, il lasciapassare digitale per coloro che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino (al momento parliamo di 27 milioni di cittadini) a cui si aggiungono gli oltre 2 milioni di guariti dal Covid.

Allo stato attuale il green pass, che durerà 9 mesi, è pronto a entrare nelle tasche di 30 milioni di italiani. Sinfonia però non è sola app che potrebbe ospitare questa importantissima funzione. Si parla, sempre più insistentemente, di un ritorno sgradito a molti e che ha fatto molto discutere nel recente passato, parliamo di Immuni.

Serve un contenitore affinché il green pass possa essere scaricato sul proprio cellulare.

E se fosse proprio Immuni a ospitare questo importantissimo lasciapassare che ci permetterà di spostarci e viaggiare come facevamo un tempo? Se le App rappresenteranno, come pare, i nostri badge sanitari come mai ora non si discute più di dati ingestibili, logge massoniche governate da Big Pharma o altre diavolerie simili?

Ai posteri l’ardua sentenza. Una cosa è certa: Sinfonia e Immuni sono figlie dello stesso problema e rappresenteranno, molto probabilmente, il lasciapassare per riprenderci le nostre vite.  

Roberto Malfatti

Roberto Malfatti, nato nell'anno in cui Bearzot insegnava al mondo a giocare a calcio con la sua Italia campione del Mondo. Sociologo, comunicatore, papà di Irene e chitarrista all'occorrenza. Esperto in tematiche ambientali con il vizietto di ascoltare sano rock.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button