Impresa e Startup

Yes i start up! Si apre a donne e disoccupati di lunga durata

Yes i start up! il programma per l’autoimpiego rivolto fino a questo momento ai Neet, ossia i giovani fino a 29 anni che non studiano e non lavorano, amplia la sua platea anche a donne e disoccupati di lunga durata. Proprio come è accaduto per il Nuovo Selfiemployement, visto il successo ottenuto con la prima annualità della misura, l’Ente nazionale per il microcredito (Enm), in accordo con Anpal, ha deciso di includere nella formazione gratuita per l’autoimpiego anche altre categorie considerate fragili e a rischio svantaggio sociale.

Come cambia Yes i start up!


E’ partita in queste ore la ricerca di nuovi soggetti attuatori per Yes i start up! con la finalità di includere nel programma anche le donne inattive e i disoccupati da almeno un anno (farà fede l’anzianità della dichiarazione di immediata disponibilità che ha maturato almeno 12 mesi di inattività).

La finalità è quella di strutturare in maniera compiuta la propria idea di impresa o di attività professionale, anche al fine della successiva presentazione della domanda di finanziamento sul portale Invitalia, per l’accesso al Fondo rotativo nazionale selfiemployment o ad altre misure analoghe.

L’unico modo per partecipare a Yes I Start Up, come per il Nuovo Selfiemployement, è online: ci si può accreditare per iscriversi e diventare un nuovo imprenditore.

Yes I Start Up e il progetto di supporto per l’accesso alla misura ‘Selfiemployment’ fanno parte di un programma per la formazione all’autoimpiego e l’accompagnamento alla creazione di un’attività d’impresa, attuato dall’Ente Nazionale per il Microcredito, in accordo con Anpal. Iniziative che, negli ultimi quattro anni, attraverso percorsi di formazione e accompagnamento, hanno visto nascere circa 750 nuove imprese, guidate da ex neet (530 finanziate con Selfiemployment e 212 dal programma Resto al Sud).

Yes I Start Up finora ha messo in campo azioni di formazione e accompagnamento personalizzato rivolte a ragazzi che non abbiano oltre i 29 anni, né occupati né in cerca di un lavoro e, dal 2018 a oggi, ha supportato oltre 2400 Neet. Giovani aspiranti imprenditori che sono stati formati e seguiti fino alla creazione del proprio business plan, con il supporto degli agenti territoriali coinvolti nel progetto di accompagnamento alla misura ‘Selfiemployment’ che ha curato le azioni di informazione, comunicazione e coinvolgimento a livello territoriale dei Neet attraverso la rete degli sportelli microcredito.

Il progetto Yes I Start Up propone un modello innovativo e totalmente replicabile, tanto da essere già stato attivato, nell’ottobre 2018, anche dalla Regione Calabria (Yisu Neet Calabria), con risultati notevoli: 830 Neet formati, 646 domande di finanziamento presentate e più di 360 aziende ammesse.

Per iscriversi

Per iscriversi al programma Yes I start up! i passaggi sono semplicissimi:

Step 1: Individua il Soggetto Attuatore o l’agente territoriale che può orientarti al percorso sull’autoimpiego.

Step 2: Aderisci a Garanzia Giovani
Step 3: Individua il centro per l’impiego per la presa in carico e la definizione del patto di servizio 
Step 4: Torna dal Soggetto Attuatore o l’agente territoriale per l’avvio delle attività di formazione/accompagnamento all’autoimpiego e all’auto imprenditorialità

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button