Università

Luiss, nuovi corsi di laurea per sviluppare competenze digitali

L'università Luiss aggiorna la sua offerta formativa pensando alle competenze digitali che saranno necessarie in futuro: ecco i nuovi corsi di laurea

Un corso di laurea ad hoc per la formazione digitale e la sostenibilità. A proporlo è l’università Luiss Guido Carli che ha annunciato l’attivazione di due nuovi corsi di laurea a partire da settembre.

Si tratta di due corsi di laurea magistrale che si aggiungeranno all’offerta formativa della Luiss. Ecco, così, il corso di laurea in “Data Science and Management” e quello in “Law, Digital Innovation and Sustainability“. Due percorsi di laurea che l’ateneo ha voluto aggiungere perché «tra gli obiettivi welfare» della Luiss Guido Carli «la formazione e l’innovazione sono al primo posto».

I nuovi corsi di laurea della Luiss

I due corsi di laurea sono nati da un precisa esigenza osservata dall’ateneo privato romano. In base allo studio “The Digital Skills Gap in Europe” della Commissione Europea, infatti, 9 lavori su 10 richiederanno competenze digitali. Entrambi i corsi «hanno al centro le parole chiave della trasformazione che vivremo: sostenibilità rispetto all’impatto dell’uomo sull’ambiente e digitalizzazione, e come questa cambierà le nostre vite», dice Giovanni Lo Storto Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli.

In particolare il corso di laurea “Law, Digital Innovation and Sustainability“, «è pensato per dare agli esperti in innovazione gli strumenti necessari per interpretare le attuali transizioni digitali ed ecologiche, offrendo loro un solido background giuridico con altrettanto forti conoscenze interdisciplinari», spiegano dalla Luiss.

Il primo anno è comune a tutti gli studenti e prevede gli esami in “Governance of Innovation and Sustainability“, “New Technologies and Labour Law”, “Law & Ethics of Innovation & Sustainability“, “Law & Policy of Innovation & Sustainability“, “Economics of Innovation“, “Criminal Compliance and New Technologies“, “Intellectual Property Law” e “Digital Transformation“. Poi il corso si divide in due rami ed ogni studente può scegliere se completare il percorso approfondendo in “Sustainability” o “Digitalization“. Nel primo caso gli esami ad hoc sono: “Management of Circular Economy”, “Green and Sustainable Finance” e “Regulatory Innovation“. Nel secondo, invece, si studieranno “Management of Innovation and Entrepreneurship”, “Finance and Financial Technologies” e “Data Protection Law”.

Il percorso di studi in Data Science and Management, invece, risponde ad una precisa esigenza del mercato del lavoro italiano ed internazionale ed è finalizzato alla formazione della figura professionale del “data scientist“, con particolare riferimento alle discipline economiche e manageriali.

Dario De Martino

Nato all'ombra del Vesuvio il 18 marzo 1994, dopo la maturità classica e la laurea in scienze politiche alla Federico II diventa giornalista professionista lavorando per il "Roma", la testata più antica del Sud Italia. Sin da giovane racconta il mondo e le sue evoluzioni dall'osservatorio che definisce "privilegiato di una città unica per tanti aspetti e, seppur legata alle sue tradizioni, pronta ad adeguarsi alle nuove velocità del globo".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button