Tecnologia

Arriva Instagram per gli under 13: genitori, state tranquilli!

Arriverà presto una versione di Instagram per gli under 13: la priorità, per i colossi dei social network, è tutelare i minori sulle piattaforme

Già qualche giorno fa vi abbiamo parlato della notizia dell’innovazione, basata sull’intelligenza artificiale, proposta da Instagram per tutelare gli under 13. L’idea di cui vi parlavamo è quella di inviare avvisi di sicurezza ai più giovani, segnalare loro account “sospetti” ed invitarli a tenere l’account privato. Ma non è l’unico piano che il popolare social network ha in mente per fronteggiare un problema che è diventato prioritario affrontare: la tutela dei giovanissimi sui social. La novità, infatti, potrebbe essere una versione di Instagram ad hoc per under 13.

Instagram per gli under 13: di cosa si tratta

I genitori possono tirare un sospiro di sollievo con l’arrivo di Instagram per gli under 13. Facebook, la piattaforma proprietaria di Instagram, starebbe lavorando ad una versione più adatta in termini di sicurezza per i più piccoli. Il sito americano Buzzfeed News ha riferito la notizia, citando come fonte una nota interna della società. Secondo le indiscrezioni, il progetto sarebbe supervisionato da Adam Mosseri, capo di Instagram, e guidato da Pavni Diwanji, assunto da Facebook a dicembre che in precedenza ha lavorato per Google al progetto YouTube Kids. «Sono entusiasta di annunciare che per il futuro prossimo abbiamo individuato nei giovanissimi una priorità per Instagram», ha scritto Vishal Shah, vicepresidente del prodotto di Instagram su una bacheca destinata alle comunicazioni tra i dipendenti.

Per la buona riuscita del progetto, però, bisognerà superare i limiti affrontanti nel passato e che il social network non è riuscito a superare. Nel 2017, Facebook aveva rilasciato una versione speciale di Messenger per bambini, controllata dai genitori. Due anni dopo l’azienda ha dovuto correggere un bug che consentiva ai più piccoli di chattare con contatti adulti, anche non approvati.

Stavolta però, il social network deve fare sul serio se vuole realizzare una versione di Instagram per gli under 13. Anche perché il tema della tutela dei minori sui social sta diventando molto pressante. A febbraio, dopo un intervento del Garante della protezione dei dati personali italiano dopo il suicidio di una bimba di 10 anni di Palermo probabilmente legato ad una sfida social, TikTok ha deciso di richiedere agli utenti la loro età, con la promessa di mettere in campo anche sistemi di Intelligenza artificiale per scovare eventuali false ammissioni, così da cancellare i profili degli iscritti con meno di 13 anni. Ancor prima, sotto il profilo legale, a settembre 2019, la Federal Trade Commission americana ha inflitto a Google una multa di 170 milioni di dollari per aver raccolto dati dei minori su YouTube, senza il consenso dei genitori, per mostrare loro annunci rilevanti.

Sembra quindi che il vento stia cambiando e che i minori verranno messi al primo posto.

Dario De Martino

Nato all'ombra del Vesuvio il 18 marzo 1994, dopo la maturità classica e la laurea in scienze politiche alla Federico II diventa giornalista professionista lavorando per il "Roma", la testata più antica del Sud Italia. Sin da giovane racconta il mondo e le sue evoluzioni dall'osservatorio che definisce "privilegiato di una città unica per tanti aspetti e, seppur legata alle sue tradizioni, pronta ad adeguarsi alle nuove velocità del globo".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button