Innovazione

X-Instant, l’AI per l’accesso al credito

Si chiama X-Instant ed è il finanziamento istantaneo, a breve termine, che la fintech AideXa ha lanciato per semplificare l'accesso al credito per le imprese, sfruttando l'open banking e l'Intelligenza Artificiale

L’applicazione dell’open banking e soprattutto dell‘intelligenza artificiale per semplificare l’accesso al credito per le imprese. È l’iniziativa lanciata dalla fintech AideXa che propone un finanziamento istantaneo e a breve termine basato sull’innovazione. Si chiama X-Instant ed è rivolta esclusivamente alle imprese e al mondo delle partite Iva.

Il lancio dello strumento innovativo per l’accesso al credito è avvenuto nell’ambito di un Webinar sulla rivoluzione prodotta in ambito bancario dall’open banking per le Pmi. All’appuntamento a cui hanno partecipato esperti, analisti, studiosi e rappresentanti del mondo imprenditoriale e bancario, tra cui Confindustria Lombardia, Banca d’Italia e il Politecnico di Milano. Un momento di confronto importante, in cui grazie al lancio di X-Instant è stato realizzato, di fatto, un nuovo passo avanti nell’innovazione in campo bancario, applicando l’intelligenza artificiale all’open banking e in particolare all’accesso al credito.

ia

«Vicinanza all’imprenditore, tecnologia, semplicità, rapidità e trasparenza», queste le caratteristiche di AideXa, così come spiegate da Roberto Nicastro e Federico, promotori dell’iniziativa. Il finanziamento X-Instant – spiegano dalla fintech – è un prestito a breve termine con durata 12 mesi e rimborso mensile, rivolto a ditte individuali, società di persone e capitali con fatturato compreso tra i 100.000 e i 10 milioni di euro, destinato a coprire qualsiasi esigenza finanziaria. L’importo minimo del Finanziamento X – Instant è di 10.000 euro mentre quello massimo è pari a 100.000 euro e non richiede nessuna garanzia personale o reale.

«Le piccole imprese e le partite Iva sono le realtà che solitamente hanno più difficoltà ad accedere al credito, inoltre la risposta creditizia in genere necessita dalle tre alle sei settimane, oltre a richiedere molta documentazione e supporto» ha detto Roberto Nicastro, presidente di AideXa. «L’imprenditore invece – ha sottolineato Nicastro – ha bisogno di un servizio semplice e immediato soprattutto in un periodo di difficoltà come quello attuale. Con il Finanziamento X-Instant di AideXa l’imprenditore deve inserire solo pochi dati e istantaneamente ha la risposta per il prestito richiesto. In caso di valutazione positiva, l’importo del finanziamento sarà accreditato sul conto corrente dell’impresa nelle 48 ore successive».

realtà aumentata

Il Finanziamento X – Instant è reso possibile dall’innovazione dell’Open Banking, ovvero dalla condivisione dei dati bancari dei clienti. Attraverso l’approvazione della Direttiva Comunitaria sui servizi di pagamento, nota con il termine Psd2, l’Open Banking consente infatti di promuovere la concorrenza tra operatori oltre che favorire la creazione di servizi finanziari innovativi focalizzati sulle esigenze dei privati e delle piccole imprese. E qui il ruolo dell’intelligenza artificiale.

«È arrivato il momento dell’Open Banking anche per le Pmi, non solo per la clientela retail. Le opportunità di innovazione dei servizi finanziari per le Pmi sono molto rilevanti, soprattutto in Italia e nell’Unione Europea dove queste imprese sono particolarmente diffuse e la normativa è favorevole. Anche grazie alla spinta alla digitalizzazione creata dalla pandemia, stiamo riscontrando una forte crescita per questi servizi di Open Finance», ha evidenziato Filippo Renga, Direttore dell’Osservatorio Fintech Insurtech del Politecnico di Milano. «Grazie all’open banking e l’utilizzo di tecnologie di intelligenza artificiale e machine learning è invece possibile – ha spiegato l’ad di Aidexa Federico Sforza – analizzare i dati transazionali del cliente degli ultimi 12 o 24 mesi e stabilire in modo più accurato il reale livello di rischio o di idoneità al credito, comprendendo la reale capacità dell’impresa di reagire in modo tempestivo e di innovare nell’attuale contesto. La disponibilità di maggiori informazioni ci consente inoltre di elaborare istantaneamente un’offerta di finanziamento personalizzata, in linea come le esigenze reali dell’impresa».

Dario De Martino

Nato all'ombra del Vesuvio il 18 marzo 1994, dopo la maturità classica e la laurea in scienze politiche alla Federico II diventa giornalista professionista lavorando per il "Roma", la testata più antica del Sud Italia. Sin da giovane racconta il mondo e le sue evoluzioni dall'osservatorio che definisce "privilegiato di una città unica per tanti aspetti e, seppur legata alle sue tradizioni, pronta ad adeguarsi alle nuove velocità del globo".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button