Economia

L’ESG cambia il mercato: il Next Level Fund di Morgan Stanley per startup femminili e multiculturali

L'obiettivo del Next Level Fund di Morgan Stanley è quello di portare al centro dell'ecosistema imprenditoriale i leader d’impresa sottorappresentati, spesso rivolti a mercati e comunità poco serviti, e intende contribuire a soddisfare la crescente domanda degli investitori di soluzioni di mercato d’impatto che affrontino i temi della giustizia sociale, della parità di genere e dell’equità razziale.

Next Level Fund: si chiama così il fondo, aperto lo scorso giugno, che ha l’obiettivo di investire in startup portate avanti da donne e/o con una presenza multiculturale, che si trovano nella loro fase iniziale. L’iniziativa è della “big” di servizi finanziari a livello mondiale che fornisce servizi di investment banking, titoli, gestione patrimoniale e gestione degli investimenti Morgan Stanley, attraverso la divisione Morgan Stanley Investment Management e la collaborazione con le società Hearst, Microsoft e Walmart.

Un cambiamento nel mercato ipercompetitivo del turbocapitalismo americano da non sottovalutare, dove gli obiettivi ESG da raggiungere – la governance ambientale, sociale e aziendale – hanno un peso specifico per valutare la misura in cui una società lavora per conto di obiettivi sociali che vanno oltre il ruolo di una società per massimizzare i profitti per conto degli azionisti della società.

Next Level Fund: uno sguardo più ampio

Il Next Level Fund parte della piattaforma Private Credit & Equity di MSIM (Morgan Stanley Investment Management), investirà principalmente in società tecnologiche e abilitate alla tecnologia in fase iniziale con donne o membri di diversa etnia come parte del team fondatore di settori target tra cui tecnologia, consumo/vendita al dettaglio, tecnologia finanziaria, assistenza sanitaria e media e intrattenimento. 

Gli investitori nella strategia del Next Level Fund includono i principali partner aziendali inaugurali: Hearst, Microsoft e Walmart. Questa nuova strategia si baserà sull’esperienza del Morgan Stanley Multicultural Innovation Lab, l’acceleratore di startup interno di Morgan Stanley, e HearstLab, che fornisce investimenti e servizi in contanti alle startup in fase iniziale guidate da donne. Il team prevede di collaborare con altre organizzazioni aziendali che condividono interessi strategici simili.

L’obiettivo del Next Level Fund di Morgan Stanley è quello di portare al centro dell’ecosistema imprenditoriale i leader d’impresa sottorappresentati, spesso rivolti a mercati e comunità poco serviti, e intende contribuire a soddisfare la crescente domanda degli investitori di soluzioni di mercato d’impatto che affrontino i temi della giustizia sociale, della parità di genere e dell’equità razziale.

“Cercando intenzionalmente aziende ad alta crescita fondate da imprenditrici multiculturali e donne, Next Level Fund rappresenta un’interessante opportunità per le startup dirompenti di aumentare la loro visibilità e accelerare le loro attività con il supporto dei nostri partner aziendali“, ha affermato Alice Vilma, Co-Portfolio Manager , Fondo Morgan Stanley Next Level.

 “Siamo lieti di collaborare con Hearst, Microsoft e Walmart su questa nuova entusiasmante iniziativa che promuove gli obiettivi delle nostre rispettive società di promuovere l’inclusione finanziaria e l’accesso al capitale per le donne e diversi fondatori. Le società del portafoglio beneficeranno non solo del capitale fornito dal Fondo, ma anche dell’accesso alle risorse e alle capacità globali di ciascuno dei nostri partner aziendali”.

I numeri del Next Level Fund

Un passaggio ad un “nuovo livello” di consapevolezza, dunque, si cela dietro il Next Level Fund: per distribuire le opportunità a fasce della popolazione spesso tagliate fuori dalla competizione imprenditoriale e dall’accesso a fondi economici, con questo nuovo fondo si vuole vincere la resistenza del sistema finora strutturato.

“Siamo lieti di espandere le nostre offerte per i clienti orientate all’impatto con l’aggiunta di Next Level e siamo orgogliosi di collaborare con aziende che condividono il nostro impegno nel fornire un impatto sociale positivo attraverso interessanti opportunità di investimento“, ha affermato David N. Miller , Responsabile del Private Credit and Equity, Morgan Stanley Investment Management. “Il nostro approccio differenziato può aiutare ad aumentare l’accesso al capitale per le donne e i diversi fondatori nei nostri settori target”.

Tra gli osservatori qualcuno parla di “pinkwashing”. Potrebbe darsi. Ma il dato c’è: gli investitori coinvolti hanno storicamente esitato a dare priorità agli investimenti in startup diversificate, pur riconoscendo l’opportunità che potrebbero perdere. Infatti, il 60% dei venture capitalist intervistati in un sondaggio da Morgan Stanley afferma che i loro portafogli contengono troppo poche aziende fondate da donne e imprenditori multiculturali, mentre gli investitori in un altro sondaggio hanno riferito di aver capitalizzato le aziende diversificate fino all’80% in meno rispetto alle aziende tradizionali in generale.

“Il Next Level Fund offre un’opportunità unica per sostenere le donne e le diverse imprese aumentando l’accesso al capitale e offrendo assistenza strategica“, ha affermato Wayne Hamilton, Vice President, Specialty Tax, and Finance Shared Value Network Lead, Walmart. 

“Walmart è profondamente impegnata a promuovere la diversità, l’equità e l’inclusione nelle comunità che serviamo. Stiamo sfruttando questo lavoro attraverso quattro reti di valore condiviso che abbiamo lanciato l’anno scorso per promuovere l’equità razziale su larga scala. All’interno del nostro Financial Shared Value Network, stiamo supportando fornitori più diversificati per aumentare l’accesso al capitale per le donne e le persone di colore. Siamo lieti di collaborare con Morgan Stanley e i nostri co-investitori inaugurali su questa importante iniziativa”.

Che ben venga, comunque, l’apertura ad un nuovo corso.

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Condirettore di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button