Società

Perché tutti sono tristi su TikTok?

Video in cui si rubano faccioni imbronciati e occhi lucidi: è tutta "colpa" di un filtro... di Snapchat

Quelli che passano un po’ di tempo su TikTok si saranno imbattuti negli ultimi giorni in tante persone tristi senza motivo apparente, perlopiù riprese a tradimento da amici o colleghi. Si tratta di un nuovo trend che sta in effetti spopolando sul social network in cui persone nelle più svariate situazioni, specialmente felici, hanno faccioni imbronciati e occhi lucidi, ai limiti del pianto.

Così capita che un ragazzo ad esempio porti la fidanzata a sorpresa in vacanza a Napoli ma nel suo video social la ragazza piange davanti ad ogni panorama o ad ogni piatto della ricca tradizione gastronomica partenopea. O ancora un gruppo di amici al ristorante che non riescono a non essere depressi davanti a tutte le pietanze che arrivano a tavola. Ancora, persone al lavoro che non riescono a nascondere la loro tristezza ai pc di ufficio (fortunatamente, in questo caso solo per gioco).

Il filtro faccia triste

Questa ondata di devastante tristezza collettiva in realtà è legato a un filtro faccia triste che trasforma i lineamenti del viso di tutte le persone riprese in un volto tristissimo. Non vi è modo di riuscire a esprimere altro sentimento se non a parole, lo dimostra un video dell’utente @limitemusic che sfida il filtro per provare a sembrare felice lo stesso. Ma ogni suo tentativo, dalle smorfie alle risate, non sortisce l’effetto sperato.

Il trend però ha origine fuori da TikTok. Gli utenti infatti lo stanno prendendo in prestito da un’altra popolarissima app, che non ha fatto breccia da noi come ad esempio accaduto in America. Parliamo di Snapchat che, di fatto, è stata tra le primissime piattaforme ad arricchire la comunicazione basata sui video brevi con i filtri e le challenge, anche se è difficile identificarla come antesignana dell’iconico social network di origine cinese.

La differenza è soprattutto di obiettivo: Snapchat nasce principalmente per la comunicazione 1 a 1, puntando su un principio di volabilità del messaggio che solo in seguito gli altri social media permuteranno. TikTok, invece, è una bacheca sul mondo.

Come usare il filtro faccia triste TikTok

Snapchat da anni offre quindi ai suoi utenti modi “creativi” per rendere divertente la comunicazione. L’utilizzo dei più disparati filtri ne è un esempio. Molti, anche non conoscendola direttamente, si saranno imbattuta in selfie curiosi di alcuni contatti, ad esempio con tratti canini o da diavoletto: per la maggior parte, provenivano da Snapchat. Per poi finire nella galleria media dei propri smartphone ed essere ricondivisi anche fuori dall’app.

Ed è esattamente quello che sta accadendo con il filtro faccia triste su TikTok: gli utenti registrano i propri brevi video usando l’app di Snapchat con il filtro applicato (si chiama Cryin), li salvano sui propri dispositivi e poi utilizzano le funzioni di caricamento video su TikTok per ripostarli sul popolare social network.

Se volete provarci anche voi, affrettatevi: Snapchat aggiorna regolarmente i suoi filtri e potreste non trovarlo più a breve!

Enrico Parolisi

Giornalista, addetto stampa ed esperto di comunicazione digitale, si occupa di strategie integrate di comunicazione. Insegna giornalismo e nuovi media alla Scuola di Giornalismo dell'Università Suor Orsola Benincasa. Aspirante re dei pirati nel tempo libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button