Innovazione

Europa Digitale: 4 topic nel bando per accelerare il miglior uso delle tecnologie

Prende il via uno dei bandi di Europa Digitale, il piano che ha l’obiettivo di stimolare la trasformazione digitale fornendo finanziamenti per l’introduzione di tecnologie all’avanguardia in settori cruciali quali l’intelligenza artificiale, il supercalcolo e la cybersicurezza.

Il bando che finanzierà l’accelerazione del miglior uso delle tecnologie nell’Eurozona si divide in 4 topic principali, che presentano modalità di finanziamento, fondi e caratteristiche differenti fra loro.

Europa Digitale, come si suddivide il bando

Europa Digitale finanzierà progetti nell’ambito di 4 distinti topic:

a) EBSI – Deployment of services – DIGITAL-2022-DEPLOY-02-EBSI-SERVICES

Ha l’obiettivo di sostenere le azioni che rafforzano l’EBSI (Infrastruttura di servizi blockchain europea) e i casi d’uso della EBP (European Blockchain Partnership ) coinvolgendo un’ampia gamma di attori europei in azioni relative alle priorità EBSI ed EBP.

Questo topic sosterrà l’introduzione dell’EBSI contribuendo all’attuazione di almeno una delle seguenti priorità:
EBSI nodes and support services: Supporto a creazione, implementazione e funzionamento di nodi EBSI all’interno dei paesi EBP per migliorare le prestazioni, la solidità, la resilienza, la sicurezza e la sostenibilità di EBSI e la fornitura di servizi correlati a EBSI a livello nazionale/ locale in modo coordinato. Le proposte progettuali devono proporsi di rafforzare il coordinamento tra i nodi EBSI in tutta Europa condividendo esperienze, migliori pratiche e fornendo servizi di supporto.

Deployment of cross-border use cases: sostegno alla diffusione di specifici casi d’uso transfrontalieri già selezionati dall’EBP. Le proposte progettuali devono proporsi di rafforzare il coordinamento tra gli attori coinvolti nella diffusione dei casi d’uso transfrontalieri condividendo esperienze, migliori pratiche, coinvolgimento degli utenti e fornendo servizi di supporto per facilitare lo sfruttamento dei casi d’uso pertinenti facendo leva sulle capacità dell’EBSI.

Azione finanziabili: Simple Grants (copertura del 50% dei costi). Il budget stanziato per quest’azione del bando Europa Digitale è di 15.000.000 euro.

b) Standardizzazione blockchain – DIGITAL-2022-DEPLOY-02-BLOCKCHAIN-STANDARD

Persegue gli obiettivi:
• contribuire all’attuazione del capitolo Blockchain del Rolling Plan for ICT standardisation;
• rafforzare il legame tra EBSI e le attività di standardizzazione e specificazione tecnica blockchain/Distributed Ledger Technologies (DLT) internazionali ed europee;
• rafforzare la partecipazione di start-up europee, PMI ed esperti indipendenti nello sviluppo di standard blockchain/DLT e specifiche tecniche.

Questa azione coinvolgerà e consentirà agli stakeholder europei, partecipando allo sviluppo di specifiche tecniche e standard aperti, di sfruttare il lavoro di EBSI (comprese le migliori pratiche e casi d’uso) che tenga conto dei valori e dell’etica europei e rafforzi l’adozione, la scalabilità, la sostenibilità, la sicurezza e l’interoperabilità delle soluzioni tecnologiche blockchain/DLT.

Sono finanziabili azioni di supporto e di coordinamento. Budget previsto: 1.000.000 euro.

c) Sostegno all’attuazione del quadro europeo dell’identità digitale e all’attuazione del sistema una tantum ai sensi del regolamento sullo sportello unico digitale – DIGITAL2022-DEPLOY-02-ELECTRONIC-ID

Ha l’obiettivo di supportare la sperimentazione dei portafogli (wallet) europei di identità digitale da parte degli Stati membri e degli stakeholder nel rispetto del pacchetto di strumenti comuni dell’Ue e dell’applicazione di riferimento del wallet che sarà messa a disposizione degli Stati membri.

Il topic sosterrà gli scenari di utilizzo del wallet al fine di convalidare e facilitare l’attuazione dell’applicazione di riferimento del wallet; in particolare i beneficiari coordineranno le attività di implementazione da parte dei fornitori di servizi del settore pubblico e privato per integrare i loro sistemi con il wallet e il suo ecosistema.

Le proposte dovrebbero riguardare in particolare gli scenari di utilizzo della patente di guida, dei pagamenti, della sanità elettronica e dell’istruzione e delle qualifiche (diploma). Azioni finanziabili: Simple Grants. Budget previsto: 37.000.000 euro.

d) Sicurezza (law enforcement): Progetto pilota basato sull’AI – DIGITAL-2022-DEPLOY02-LAW-SECURITY-AI

Persegue l’obiettivo di consentire la convalida finale e promuovere l’adozione di sistemi di intelligenza
artificiale (IA) per l’applicazione della legge (LE) realizzando progetti pilota su larga scala nelle sedi delle agenzie di applicazione della legge (forze di polizia).

Questa azione contribuirà a colmare il divario tra i prototipi che sono stati sviluppati con il sostegno di programmi di ricerca e innovazione in materia di sicurezza finanziati dall’UE (fino a TRL 7) e i sistemi collaudati in ambiente operativo che apportano un chiaro valore aggiunto agli operatori di polizia (cioè TRL 8 /9). Le azioni finanziabili riguardano azioni di supporto alle PMI. Budget previsto: 5.000.000 euro

Bando Europa Digitale: a chi si rivolge e come finanzia

I beneficiari dei 4 topic del bando Europa digitale sono persone giuridiche, pubbliche e private, stabilite negli Stati UE, compresi i Paesi e territori d’oltremare, e in alcuni Paesi extra UE associati al programma (al momento Islanda, Norvegia e Liechtenstein).

L’entità del contributo è in simple grants, ossia in azioni per le quali il contributo UE copre fino al 50% dei costi ammissibili di progetto. Il contributo massimo nel quadro di questo bando, però, si differenzia in relazione al topic:
• DIGITAL-2022-DEPLOY-02-EBSI-SERVICES: 5 milioni di euro;
• DIGITAL-2022-DEPLOY-02-ELECTRONIC-ID: 10 milioni di euro.

Le Azioni di supporto e di coordinamento sono azioni di piccola dimensione a sostegno delle politiche dell’UE per le quali il contributo copre fino al 100% dei costi ammissibili.

Per il topic DIGITAL-2022-DEPLOY-02-BLOCKCHAIN-STANDARD il contributo massimo previsto è di 1 milioni di euro. Le Azioni di supporto alle PMI consistono principalmente in attività dirette a sostenere le PMI coinvolte nella costituzione e nella diffusione delle capacità digitali (che possono essere usate anche se una PMI deve far parte del consorzio e fare investimenti per accedere alle capacità digitali. Per queste azioni il contributo UE copre fino al 50% dei costi ammissibili del progetto (75% per le PMI).

Per il topic DIGITAL-2022-DEPLOY-02-LAW-SECURITY-AI il contributo massimo previsto è di 5 milioni di euro.

Per quanto riguarda le modalità e la procedura, anche i requisiti di partenariato si differenziano per topic:

• DIGITAL-2022-DEPLOY-02-BLOCKCHAIN-STANDARD: non è previsto il requisito del partenariato;
• DIGITAL-2022-DEPLOY-02-EBSI-SERVICES e DIGITAL-2022-DEPLOY-02-ELECTRONICID il partenariato deve essere composto da almeno tre partner di almeno tre diversi paesi ammissibili;
• DIGITAL-2022-DEPLOY-02-LAW-SECURITY-AI: nel partenariato devono essere presenti almeno 2 Agenzie di applicazione della legge.

La data ultima di presentazione delle domande di partecipazione è fissata al prossimo 17 maggio 2022, attraverso la procedura online sul portale dedicato.

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Condirettore di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button