Impresa e Startup

WMF, al via Startup competition internazionale 2022

E’ partita ufficialmente la call per la decima edizione della Startup competition internazionale, una delle numerose iniziative del Wmf – il più grande festival sull’innovazione – dedicate al mondo delle startup e delle scaleup, che si ritroverà alla fiera di Rimini dal 16 al 18 giugno.

La finale della competizione per startup più grande d’Italia vedrà protagonisti progetti tecnologici e digitali da tutto il mondo. Tra le novità, per le startup, la possibilità di indicare come la loro idea di business possa contribuire ad affrontare una o più delle 12 sfide del futuro, dal futuro delle cities communities a quello del learning education, passando per i temi health, work, culture travel, food agriculture, retail customer experience, marketing, media entertainment, sport events, finance insurance, e infine life on planet earth.

Nell’application per la Startup Competition internazionale le startup potranno indicare anche il loro contributo ad uno o più dei 17 sustainable development goals indicati dall’Agenda 2030 dell’Onu.

Come funziona la Startup competition internazionale

La Startup Competition internazionale, divenuta ormai appuntamento imperdibile per l’ecosistema innovativo italiano e internazionale, mira a promuovere lo sviluppo di un ecosistema dell’innovazione – l’Italian innovation valley. La call è aperta a startup e imprese – italiane e internazionali – che propongono progetti e idee imprenditoriali innovative. La call rimarrà aperta fino al prossimo 12 maggio.

Saranno selezionate startup innovative tecnologiche e digitali da tutto il mondo – già oltre 250 le candidature pervenute – che si sfideranno davanti ad una platea composta da investitori, aziende e incubatori italiani e stranieri.

Nella platea della Startup Competition internazionale anche le delegazioni di investitori e aziende straniere – grazie alla collaborazione con Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, provenienti dai paesi del G20 come Francia, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Turchia, Israele, Spagna, con investitori, corporate e rappresentanti internazionali pronti ad incontri B2B e a sostenere nuove idee di business con imprese e startup del Wmf.

Delegazioni inoltre anche da Croazia, Serbia e Grecia , frutto del lavoro portato avanti con il Wmf international roadshow. La pitch competition, i premi e gli investitori La finale della Startup competition, con la pitch competition, si terrà – come di consueto – sul mainstage del Wmf.

Dopo le oltre 3.300 candidature delle scorse edizioni e gli oltre 2 milioni di euro in premio, il 16, 17 e 18 giugno 2022 saliranno sul palco principale del Festival le migliori sei startup internazionali selezionate che porteranno il loro progetto innovativo di fronte ad una giuria di investitori, partner corporate, incubatori e venture capital.

Le 6 startup finaliste della Startup Competition internazionale saranno dunque votate sia dal pubblico che dalla giuria di stakeholders e venture capital dell’ecosistema innovativo italiano. Grazie a oltre 250 tra investitori, giurati e partner, anche quest’anno saranno 2 i premi principali – uno attribuito dal pubblico e uno dalla giuria – oltre a una serie di premi speciali rispetto alle sfide del futuro.

Tra i partner delle passate edizioni della Startup competition figurano Amazon Aws, Arter, Cariplo Factory, Digital Magics, DPixel, Engineering, Fondazione Golinelli, Hubspot, H-Farm, Iag, Lazio Innova, LVenture Group, Mediaset Infinity, OVHcloud, Plug and Play, Pranaventures, Rds, Tim WCap, United Ventures, Unicredit Start Lab. World Startup Fest: Startup District, lo Startup Stage, Scaleup for Future, incontri B2B con investors e iniziative che riuniscono investitori, corporate e rappresentanti internazionali Non solo Startup Competition.

Alla Startup Competition internazionale startup, scaleup e investitori saranno i protagonisti delle 3 giornate. Il World startup fest sarà il grande contenitore di eventi interamente dedicato al settore che renderà il Wmf – a livello globale – il centro nevralgico dell’universo startup e che intercetterà i trend futuri dell’innovazione.

Sviluppo sostenibile, innovazione sociale, intelligenza artificiale e robotica applicata alla vita quotidiana, questi saranno solo alcuni dei temi che saranno trattati anche sullo Startup stage, il palco dove si avvicenderanno 36 startup innovative selezionate dalla competition – italiane ed estere – durante la 3 giorni, che avranno modo di presentare i loro progetti e la loro idea di business davanti a investitori, aziende, incubatori e professionisti, che assegneranno numerosi premi e percorsi di incubazione.

Dopo il successo dello scorso anno torna anche il Wmf startup district, un’area espositiva riservata a progetti innovativi e alle ultime novità tecnologiche. Previste oltre 100 startup provenienti da tutto il mondo, comprese quelle selezionate delle tappe dell’International roadshow, l’iniziativa del Wmf che mira a creare un network internazionale di startup e un ecosistema di imprenditorialità innovativa e sostenibile a livello globale.

“Il Wmf è da sempre un acceleratore di innovazione, un motore che mette al centro il Paese e la costruzione di un futuro migliore insieme a tutti i partecipanti della vita pubblica. Gli ultimi anni ci hanno fatto capire, questa volta forse più di altre, che la cooperazione, il networking e lo scambio dialettico di idee e progetti è il pilastro per risolvere le grandi sfide globali e per guardare con fiducia al futuro” ha spiegato Cosmano Lombardo, ceo di Search on e ideatore del Wmf.

“Per tale ragione il Wmf – e il World Startup Fest – vuole essere sia un punto di riferimento per l’imprenditorialità italiana e internazionale, sia un contenitore di eventi dedicati al mondo delle startup e scaleup, per promuovere l’incontro, la crescita di idee innovative e l’imprenditorialità sociale”.

Torna inoltre lo Speed meeting tra startup e investitori, un’occasione informale per favorire il networking, e lo Scaleup for future che lo scorso anno ha visto protagoniste Revolut, Patch AI, Bidroom, FoodPanda, SumUp, Contentsquare, iniziativa dedicata al mondo scaleup italiano e internazionale.

Alla fiera di Rimini anche lo Startup weekend, una maratona di 54 ore promossa da Techstars che coinvolgerà 80 aspiranti imprenditori nella co-progettazione di risposte concrete alle innovation needs delle comunità territoriali.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button