Innovazione

Gli aeroporti europei aderiscono alla Dichiarazione di Tolosa: l’impegno per un futuro a emissioni zero

La prima iniziativa congiunta un'iniziativa del suo genere a livello globale, che allinea tutte le parti interessate dell'Eurozona ai principi e alle azioni necessarie per decarbonizzare e trasformare il settore dell'aviazione in Europa

Oggi, con la “Dichiarazione di Tolosa“, si apre un nuovo capitolo per il settore aviation in Europa: per la prima volta, i governi, la Commissione Europea, l’industria, i sindacati e gli altri stakeholders chiave si allineano formalmente sulla decarbonizzazione del settore.

Un passo molto significativo, che apre la strada a scenari concreti, come l’istituzione di un Patto dell’UE per la Decarbonizzazione dell’Aviazione e, a livello mondiale, la volontà di ICAO di fissare un obiettivo globale per l’aviazione internazionale entro la fine dell’anno.

Il perché della Dichiarazione di Tolosa

Lanciata dalla Presidenza francese all’Unione Europea oggi 4 febbraio 2022, la cosiddetta “Dichiarazione di Tolosa” è la prima iniziativa pubblico-privata in assoluto a sostegno dell’obiettivo dell’aviazione europea di raggiungere l’azzeramento delle emissioni nette di CO2 entro il 2050.

Questa è anche la prima iniziativa congiunta un’iniziativa del suo genere a livello globale, che allinea tutte le parti interessate dell’Eurozona ai principi e alle azioni necessarie per decarbonizzare e trasformare il settore dell’aviazione in Europa, rappresentando una vera svolta. La dichiarazione di Tolosa, infatti, riconosce il ruolo essenziale dell’aviazione nel garantire e migliorare la connettività multimodale regionale e globale per l’Europa e il resto del mondo, in particolare per le regioni particolarmente dipendenti dal trasporto aereo, quale motore dello sviluppo socioeconomico e della coesione.

Numerosi aeroporti europei e associazioni aeroportuali hanno approvato la Dichiarazione, che integra il loro obiettivo di raggiungere l’azzeramento delle emissioni nette di CO2 entro il 2050, stabilito per la prima volta nel giugno 2019 nella risoluzione ACI EUROPE che impegna gli aeroporti europei a raggiungere questo ambizioso obiettivo. Al momento, 77 operatori aeroportuali di 250 aeroporti si sono espressi a sostegno della Dichiarazione di Tolosa.

I firmatari italiani della Dichirazione di Tolosa: ADR in prima linea

 Aeroporti di Roma, insieme agli altri 200 aeroporti europei che hanno deciso di aderire e ad ACI Europe (che ha firmato la Dichiarazione anche in qualità di partner nella roadmap “Destination 2050 Aviation Industry) ha deciso di farsi promotore dell’iniziativa, rafforzando ulteriormente il proprio impegno verso la decarbonizzazione, rispetto a cui ADR si è posta lo sfidante obiettivo di azzerare le proprie emissioni entro il 2030 – impegno reso cogente e monitorato dal collocamento del primo Sustainability-Linked Bond, lo scorso aprile.

“Abbiamo deciso di sottoscrivere con entusiasmo la Dichiarazione di Tolosa perché l’azzeramento dei gas serra rappresenta uno dei nostri principali obiettivi strategici in tema di sostenibilità,” ha dichiarato Marco Troncone, Amministratore Delegato di Aeroporti di Roma.

Ormai da un decennio stiamo proseguendo nel percorso di decarbonizzazione degli scali che gestiamo, confermando l’annullamento delle emissioni di Co2 entro il 2030, in largo anticipo rispetto ai riferimenti europei di settore, con un piano principalmente rivolto a fonti rinnovabili e mobilità elettrica. Allo stesso tempo siamo impegnati nella distribuzione del SAF, il biocarburante per l’aviazione commerciale, con lo scalo di Fiumicino che è stato il primo aeroporto in Italia ad offrire la disponibilità di questo carburante ecologico alle compagnie aeree.”

Quasi 200 aeroporti in Europa, e 400 nel mondo, sono ora certificati nell’ambito del programma Airport Carbon Accreditation – incluso ADR, che ha ottenuto il livello di certificazione “4+” (Transition); dal 2019, quando l’obiettivo di carbonizzazione entro il 2050 fu condiviso, gli aeroporti europei hanno continuato a riaffermare il proprio impegno, anche grazie al supporto di ACI Europe.

Olivier Jankovec, Direttore Generale di ACI EUROPE ha dichiarato: “Tutti gli aeroporti che sottoscrivono questa Dichiarazione stanno facendo una differenza tangibile per il nostro futuro in termini di industria, economia e società, continuando a dimostrare ambizione, visione ed eccellenza nelle loro azioni sostenibili. Ammiro e applaudo ognuno di loro.”

Un elenco completo dei membri ACI EUROPE firmatari della Dichiarazione di Tolosa è disponibile qui.

Enrico Parolisi

Giornalista, addetto stampa ed esperto di comunicazione digitale, si occupa di strategie integrate di comunicazione. Insegna giornalismo e nuovi media alla Scuola di Giornalismo dell'Università Suor Orsola Benincasa. Aspirante re dei pirati nel tempo libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button