Impresa e Startup

SECO Next, la nuova business unit dedicata all’innovazione e allo sviluppo sostenibile

"SECO Next: un team dedicato a connettere bisogni di persone, società, istituzioni pubbliche e private attraverso la tecnologia utilizzando un approccio di co-creazione di valore per realizzare prodotti e servizi etici, democratici e più sostenibili possibile"

Dopo Seco Mind, Seco – società quotata sul segmento STAR e attiva nel campo dell’innovazione e integrazione tecnologica – ha annunciato l’avvio di Seco Next, “un ponte tra il mondo della ricerca di frontiera e quello delle aziende, per abilitarne un processo di trasformazione digitale basato sulla sostenibilità”.

La business unit ha l’obiettivo di generare valore per le aziende tramite un approccio di Open Sustainability Innovation: SECO Next sarà infatti il laboratorio in cui un ecosistema aperto di stakeholder (clienti, fornitori, partner tecnologici, start-up, università e centri di ricerca) potrà mettere in gioco le proprie differenti esperienze e competenze per co-progettare, attraverso l’utilizzo di tecnologie di frontiera, soluzioni innovative orientate al benessere delle persone e alla generazione di valore sostenibile da parte delle aziende.

Il progetto dietro Seco Next

In quest’ottica SECO Next ha già avviato, grazie anche al supporto di eccellenze universitarie italiane ed estere, un’attività di screening di potenziali partner e collaborazioni con start-up e centri di ricerca al fine di individuare tecnologie ad elevato potenziale di crescita che non hanno ancora trovato applicazione sul mercato.

Tecnologie innovative come edge ai, machine vision, metaverso, realtà virtuale, realtà aumentata, cybersecurity, 5g e quantum computing, verranno monitorate alla ricerca di applicazioni e nuove soluzioni secondo un modello di sviluppo industriale improntato alla sostenibilità e al miglioramento della qualità della vita delle persone.

Sistemi di realtà virtuale, algoritmi di previsione dell’inquinamento cittadino, sensori IoT iperspettrali per la rilevazione di fughe di gas e stima delle perdite, applicabili in seguito anche all’idrogeno, sono solo alcune delle soluzioni attualmente allo studio dell’ecosistema di partner di SECO Next.

SECO lancia un nuovo modello di collaborazione dedicato ai propri clienti, che parte dalle idee sviluppate dai diversi partner dell’ecosistema di SECO Next e ha l’obiettivo di accelerare il time-to-market di nuove soluzioni per le imprese, riducendo gli investimenti e i rischi legati alla sperimentazione.

SECO Next si occuperà quindi di progettare e creare insieme al cliente una versione minimale dell’idea progettuale a costi e tempi di realizzazione contenuti, che consenta di testare le funzionalità del nuovo prodotto/servizio e di raccogliere feedback dagli utilizzatori, per poi trasformarlo in una soluzione scalabile e pronta per la mass production.

In un contesto di accelerazione senza precedenti, enfatizzato dalla pandemia da COVID-19, stiamo assistendo ad una trasformazione dei mercati a ritmi sempre più rapidi e per sopravvivere allo scenario economico e tecnologico globale post-pandemia le aziende hanno bisogno di investire in innovazione. Per questo SECO ha deciso di creare SECO Next: un team dedicato a connettere bisogni di persone, società, istituzioni pubbliche e private attraverso la tecnologia utilizzando un approccio di co-creazione di valore per realizzare prodotti e servizi etici, democratici e più sostenibili possibile” commenta Gianluca Venere, Chief Innovation Officer di SECO.

“Attraverso SECO Next diamo vita ad un vasto ed eterogeneo ecosistema di partner per scoprire e analizzare tendenze, tecnologie e best practices che contribuiranno ad accelerare ulteriormente la nostra crescita di medio periodo. Grazie a SECO Next proseguiamo nel processo di evoluzione del nostro business, così che ogni tipo azienda possa realizzare la propria trasformazione digitale” commenta Massimo Mauri, CEO di SECO.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button