Impresa e Startup

Bando ISI INAIL 2021 presentato: come accedere ai finanziamenti a fondo perduto

Dal 26 febbraio sarà possibile fare domanda per accedere ai finanziamenti a fondo perduto per la sicurezza sul lavoro

In queste ore è stato presentato il Bando ISI INAIL 2021, la misura che prevede finanziamenti a fondo perduto per “incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti”. Ma anche per

“[…] incoraggiare le micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, all’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali”

strizzando quindi anche l’occhio alla sostenibilità ambientale.

Il Bando ISI INAIL 2021 è stato presentato nelle scorse ore alla presenza – tra gli altri – del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando che ha commentato:

“Il bando ISI 2021 si collega ad altri interventi normativi che spingono nella direzione della qualificazione delle imprese”

Andrea Orlando

Gli fa eco il presidente dell’Inail, Franco Bettoni: “In questa fase di ripartenza della nostra economia il bando Isi 2021 è un’iniziativa ancora più utile e fondamentale, perché fornisce un sostegno concreto a tante micro, piccole e medie imprese ancora alle prese con le conseguenze dell’emergenza Covid-19”.

Bando ISI INAIL 2021: a quanto ammonta il contributo?

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 5 Assi di finanziamento:

  • Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale – Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2)
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) – Asse di finanziamento 2
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto – Asse di finanziamento 3
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività – Asse di finanziamento 4
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli – Asse di finanziamento 5.

Per ogni progetto ammesso al finanziamento, il contributo Inail erogato “in conto capitale” non può superare il 65% delle spese sostenute con un tetto massimo di 130mila euro, sulla base dei parametri e degli importi minimi e massimi specificati dal bando per ciascun asse di intervento.

Nella fattispecie, riportando quanto pubblicato dal sito dell’INAIL:

a)    Per gli Assi 1, 2, 3 e 4 il finanziamento non supera il 65% delle predette spese, fermo restando i seguenti limiti:

  • Assi 1, 2, 3, il finanziamento complessivo di ciascun progetto non potrà essere inferiore a 5.000,00 euro nè superiore a 130.000,00 euro. Non è previsto alcun limite minimo di finanziamento per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’allegato (sub Asse 1.2);
  • Asse 4, il finanziamento complessivo di ciascun progetto non potrà essere inferiore a 2.000,00 euro nè superiore a 50.000,00 euro.

b)    Per l’Asse 5 il finanziamento è concesso nella misura del:

  • 40% per la generalità delle imprese agricole (sub Asse 5.1)
  • 50% per giovani agricoltori (sub Asse 5.2)
    e per ciascun progetto il finanziamento non potrà essere inferiore a 1.000,00 euro nè superiore a 60.000,00 euro.

Bando ISI INAIL 2021: chi può accedervi

La platea dei destinatari degli incentivi include imprese (anche individuali) iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura. A questi si aggiungono gli enti del terzo settore per l’accesso ai fondi del secondo asse, dedicato ai progetti per la riduzione del rischio da movimentazione dei carichi.

Bando ISI INAIL 2021: date e scadenze

In linea con i correttivi apportati negli ultimi anni al fine di aumentare la partecipazione delle aziende e rendere più veloce l’erogazione dei finanziamenti, senza tralasciare l’ottimizzazione dell’utilizzo dei fondi, il nuovo bando ISI INAIL 2021 prosegue sulla strada della semplificazione dell’iter tecnico-amministrativo per la concessione e la successiva erogazione del finanziamento, come del resto confermato dal dg Giuseppe Mazzetti.

La presentazione delle domande di accesso ai finanziamenti avverrà, come per i bandi precedenti, attraverso una procedura informatica articolata in diverse fasi, le cui date di apertura e chiusura saranno pubblicate dal 26 febbraio 2022 nella sezione del portale dell’Istituto dedicata al nuovo bando Isi. Per informazioni e assistenza è possibile rivolgersi al contact center Inail al numero 06.6001 o utilizzare i servizi online dedicati.

Riportiamo la tabella riepilogativa pubblicata dall’INAIL:

Calendario scadenze Isi 2021Scadenze Isi 2021
Apertura della procedura informatica per la compilazione della domandaal 26 febbraio 2022 al 7 marzo 2022 l’aggiornamento      
Chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda
Download codici identificativi
Regole tecniche per l’inoltro della domanda online e date dell’apertura dello sportello informatico
Pubblicazione elenchi cronologici provvisoriEntro 14 giorni dall’apertura dello sportello informatico
Upload della documentazione
(efficace nei confronti degli ammessi agli elenchi pena la decadenza della domanda)
Periodo di apertura della procedura
comunicato con la pubblicazione degli elenchi cronologici provvisori
Pubblicazione degli elenchi cronologici definitiviAlla data comunicata contestualmente alla pubblicazione degli elenchi cronologici provvisori

Bando ISI INAIL 2021: informazioni utili

Per tutte le informazioni e la documentazione: link.

Origine
INAIL

Enrico Parolisi

Giornalista, addetto stampa ed esperto di comunicazione digitale, si occupa di strategie integrate di comunicazione. Insegna giornalismo e nuovi media alla Scuola di Giornalismo dell'Università Suor Orsola Benincasa. Aspirante re dei pirati nel tempo libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button