Impresa e Startup

Aspiranti imprenditori cercasi: StartupGym cerca 25 nuovi esperti in startup

"Queste persone sono coloro che costruiranno insieme alla nostra squadra interna di Builders nuove aziende completamente da zero. Il modello prevede il lancio di un piccolo prototipo sul mercato, al termine del test solo i progetti più promettenti diventeranno Startup e saranno guidate da un Founder in Residence, a cui garantiamo un’ampia maggioranza delle quote della nuova società"

StartupGym, la “fabbrica” venture di startup e volano di sviluppo per gli aspiranti startupper, è alla ricerca di 25 nuove figure pronte a tutto per portare a termine, nei prossimi 12 mesi, una scalata al successo imprenditoriale.

Il modello di business di StartupGym, che fonda le sue radici fra i navigli milanesi, è esattamente quello della fabbrica: la costruzione, costante e continua, di percorsi di sviluppo per i neo startupper e gli aspiranti imprenditori e, di conseguenza, il lancio di nuove aziende in modo continuativo.

E, per i prossimi 12 mesi, ha intenzione di non tirarsi indietro e assumere altre 25 persone fra esperti in startup che possano contribuire a rendere ancora più competitivo l’ecosistema di StartupGym e aspiranti imprenditori.

L’espansione di StartupGym

Proprio per finanziare la sua espansione, StartupGym sta portando avanti con successo una campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe – unica piattaforma di Crowdinvesting (Equity Crowdfunding, Real Estate Crowdfunding e Private Debt) quotata a Piazza Affari- che fa parte di un aumento di capitale di complessivi 1,5 milioni di euro, una metà dei quali destinati a investitori retail e l’altra a family office e investitori privati.

Nello specifico, StartupGym, è alla ricerca di 5 Founders di startup in Residence con i seguenti requisiti: più di 6 anni di esperienza in posizioni di leadership, meglio se in contesti internazionali; esperienza in Startup e Scaleup in forte crescita; C-level o posizioni manageriali in Growth, Product, Data, Technology, Oprations; capacità di creazione e gestione di team eterogenei; interesse a diventare un imprenditore e attitudine al rischio; commitement long-term, per costruire una nuova azienda da zero; eccellente inglese e doti di comunicazione.

Si cercano inoltre, 5 Launchers di startup con più di 2+ anni di esperienza in Startup, Aziende tecnologiche o Fondi di investimento. Come requisiti anche : laurea in Ingegneria, Economia o altre materie Stem, istinto imprenditoriale, capacità di lavorare in contesti ambigui; background multidisciplinare e non verticale su un unico ambito di specializzazione; eccellente inglese e doti di comunicazione.

In StartupGym, testiamo e lanciamo nuove Startup ogni mese. Questo lavoro complesso non sarebbe possibile senza i nostri Launchers e Founders in Residence – spiega Giuseppe Balzano, Partner e responsabile Strategic Finance di StartupGym- per queste due figure non abbiamo un target di riferimento specifico, ma in cuor nostro l’obiettivo è quello di riportare in Italia talenti che negli anni si sono trasferiti all’estero, ma non solo: StartupGym sta diventando sempre più un polo di attrazione di figure internazionali interessati a contribuire allo sviluppo economico del nostro Paese”.

Abbiamo appena lanciato un programma per Founders in Residence. Queste persone sono coloro che costruiranno insieme alla nostra squadra interna di Builders nuove aziende completamente da zero. Il modello prevede il lancio di un piccolo prototipo sul mercato, al termine del test solo i progetti più promettenti diventeranno Startup e saranno guidate da un Founder in Residence, a cui garantiamo un’ampia maggioranza delle quote della nuova società”.

I Lanciatori sono, invece, figure con più di due anni di esperienza e dai più diversi background e supportano i Founders in Residence nella costruzione del prodotto e durante il lancio sul mercato, creando assieme al team una vera e propria azienda. StartupGym sta costruendo un portafoglio di Startup che hanno un respiro internazionale.

Ogni progetto è guidato da professionisti con solida esperienza nei più sviluppati ecosistemi Startup al mondo come gli UK, gli USA, la Germania e sarà in “Stealth mode”, ovvero nascosto al mercato, fino alla chiusura del primo round di investimento, che sarà di almeno 1 milione di euro.

Federica Colucci

Napoletana, classe 1990, Federica Colucci è giornalista, HR e communication specialist. Già responsabile della comunicazione dell'Assessorato al Lavoro e alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, ha come expertise i temi del lavoro, del welfare e del terzo settore. Direttore editoriale di FMag.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button