InnovazioneTecnologia

Giffoni Next Generation, aperta la sfida verso il futuro

Conclusa la settima edizione di Giffoni Next Generation, l’evento in cui gli under30 si sfidano a colpi di innovazione e social media: undici giorni di sfide, pitch, metnorship e workshop con tanti ospiti istituzionali e non.

La settima edizione di Giffoni Next Generation si è conclusa tra la verve e le idee innovative dei ragazzi del Giffoni Dream Team che hanno presentato i loro progetti ai soci del Giffoni Innovation Hub, Luca Tesauro, Antonino Muro e Orazio Maria Di Martino. Tre i brief ricevuti, rispettivamente da Deloitte, Sammontana e da Eni, anche Main Partner di #Giffoni50Plus.

Tanti i feedback e un unico fil rouge, il sapere di dover innovare il modo stesso di pensare alla sostenibilità.

I risultati di Giffoni Next Generation

Il team Deloitte – Lucrezia Bertini, Silvio Fosso, Elvira Leveque, Mattia Liberale, Martina Liccardo e Gaia Mauriello – ha lavorato alla sfida lanciata loro dalla stessa azienda per rendere più comprensibili i dati dei report di sostenibilità delle aziende anche agli under 24.

Per farlo i dreamers hanno utilizzato un approccio pratico grazie al report di un’azienda partner di Deloitte, A2A. Sono quindi partiti dal fare una survey tra i ragazzi del Giffoni Film Festival chiedendo loro come percepiscono i temi della sostenibilità. La survey ha mostrato che una parte del target avrebbe preferito saper di più su questi argomenti via app, e un’altra parte via social media.

Hanno così deciso di farlo con entrambi i modi. Per i social hanno creato un piano editoriale per Instagram e hanno, poi, creato GREENPACT, app di gamification che rende partecipe delle sorti “ambientali” di una città. Grazie alle decisioni del singolo cittadino, infatti la città migliorerà o peggiorerà il suo grado di sostenibilità. Il tutto anche in maniera interattiva potendo andare a visitare le città dei propri amici e confrontarsi con loro.

A formare il secondo team sono stati Alfonso Graziano, Marco Arena, Aida Picone, Gaia Migliaccio, Marco Cucci, Fabio Fontana, Aida Picone e hanno lavorato su un progetto per ENI, che è stato anche Main Partner di #Giffoni50Plus. Un progetto che li ha visti scrivere 4 pillole a misura di web per raccontare i temi della sostenibilità.

Nella prima pillola si sono concentrati sulla Net Zero Emission, nella seconda hanno dato consigli pratici di sostenibilità adatti a grandi e piccini; nella terza hanno scritto sui temi della decarbonizzazione. La quarta e ultima pillola è forse stata quella più creativa. Hanno raccontato una realtà distopica di cosa potrebbe accadere se non si fa qualcosa per frenare il cambiamento climatico”.

Il terzo Team, composto da Annachiara Binetti, Giulio D’Andrea, Lynda Lopez, Dominique Parlato e Viktoriya Stadnik ha lavorato alla sfida lanciatagli da Sammontana. I ragazzi hanno presentato il loro progetto “Il gelato che sorride all’ambiente” producendo una serie di contenuti che in modalità edutainment rendono comprensibili i claim certificati dell’azienda riguardanti l’ambiente.

Hanno quindi creato dei “caroselli”, immagini con informazioni sul tema da pubblicare su LinkedIn; dei post video con interviste spiritose a bambini sui temi ambientali su Facebook; su Instagram invece hanno inventato l’alfabeto della sostenibilità raccontato da stories in cui sono stati protagonisti ragazzi di Giffoni.

L’Appuntamento per il prossimo Giffoni Next Generation è rinnovato all’anno prossimo durante la cinquantaduesima edizione del Giffoni Film Festival che si terrà nel 2022 dal 21 al 31 luglio. Un appuntamento da non perdere per gli amanti dell’innovazione e del cinema.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »