Economia

Amazon partner Confagricoltura per le competenze digitali delle sue PMI

Accelera con Amazon“, il programma pensato per digitalizzazione e vendita online per le PMI, è al centro della partnership tra il colosso di Bezos e la Confagricoltura italiana.

Accelera con Amazon

Il percorso “Accelera” è dedicato a quelle piccole e medie imprese che non hanno esperienza di vendita online, tanto a quelle che vendono prodotti fisici ai consumatori (B2C) che quelle che vendono alle aziende (B2B). Amazon lo ha messo a punto in collaborazione con MIP Politecnico di Milano – Graduate School of Business, Confapi, ICE (l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) e Netcomm. “Accelera con Amazon” è aperto anche a quanti hanno un’attività in fase embrionale. Ci si può registrare sulla pagina dedicata.

La partnership con Confagricoltura

L’accordo che hanno stipulato Amazon e Confagricoltura si tradurrà, concretamente, in un percorso digitale che inizierà con il primo di quattro webinar da fine maggio, pensati specificatamente per le PMI del settore agricolo. “Agri-Digital, l’innovazione del digitale a supporto del Business”, questo il nome scelto per quelle che Confagricoltura definisce “accademie virtuali“, hanno l’obiettivo di “aiutare le imprese a ad innovarsi attraverso processi di trasformazione e implementazione delle strategie manageriali e commerciali”. Tra i temi che verranno discussi, confermano gli organizzatori:

  • nuovi approcci al consumo e/o acquisto di prodotti alimentari,
  • sviluppo dell’e-commerce di prodotti alimentari in Italia e all’estero,
  • Marketing 4.0,
  • sostenibilità.

“Siamo stati i primi a chiedere e sostenere Agricoltura 4.0 proprio perché grazie all’innovazione, le aziende agricole possono essere protagoniste della svolta sostenibile e competitiva richiesta dal mercato.

L’accordo con Amazon è una grande opportunità per le imprese agricole che si vogliono avvicinare al mercato digitale, perché permetterà di mettere a disposizione, attraverso il nostro ente di formazione ENAPRA, corsi di formazioni specifici per le PMI del mondo agricolo e agroalimentare. Confagricoltura crede nello sviluppo tecnologico e digitale dell’agricoltura e Amazon è il player mondiale di riferimento, fornendo canali di vendita internazionali e contribuendo alla diffusione e valorizzazione del Made in Italy”.

Francesco Postorino, Direttore generale Confagricoltura

Il bootcamp

Alle lezioni seguirà, nel mese di ottobre, un bootcamp dedicato a 100 piccole e medie imprese e startup, che include un percorso su misura per sviluppare le competenze digitali per vendere online. I partecipanti, come conferma Confagricoltura nel comunicato stampa sulla sua pagina web, “apprenderanno i vantaggi della costruzione di un marchio online e dello sviluppo di strategie di vendita che li aiutino a distinguersi nel mondo digitale. Il corso includerà due ore di lezione in videoconferenza al giorno con docenti esperti e un forum a disposizione delle aziende per interagire tra loro e con i relatori”.

“Il supporto alle imprese è al centro di tutto ciò che facciamo. Nel 2019, Amazon ha investito oltre 2,2 miliardi di euro in logistica, strumenti, servizi, programmi e persone per aiutarle a raggiungere il loro pieno potenziale, e nel 2020 quasi il 60% delle vendite del nostro negozio sono state realizzate dai nostri partner di vendita.

Xavier FlamandDirettore EUROPA Seller Services Amazon

L’obiettivo finale

La volontà e di raggiungere circa 10mila realtà del tessuto agricolo italiano e aiutarle fattivamente in un percorso di trasformazione digitale, un’Industria 4.0 declinata in tema Agricoltura 4.0. Del resto, i dati parlano chiaro: secondo l’Osservatorio Smart Agrifood School of Management del Politecnico di Milano e del Laboratorio RISE (Research & Innovation for Smart Enterprises) dell’Università di Brescia “l’agroalimentare italiano ha raggiunto nel 2020 un valore di 540 milioni di euro e l’Agricoltura 4.0 ha registrato una crescita del 20% rispetto all’anno precedente“.

L’obiettivo finale è di fornire alle piccole e medie imprese agricole italiane le competenze digitali necessarie per affrontare le nuove sfide che il mercato globale prevede, forti di una tradizione che può e deve coniugarsi con la modernità.

Enrico Parolisi

Giornalista, addetto stampa ed esperto di comunicazione digitale, si occupa di strategie integrate di comunicazione. Insegna giornalismo e nuovi media alla Scuola di Giornalismo dell'Università Suor Orsola Benincasa. Aspirante re dei pirati nel tempo libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button