Impresa e Startup

TIM a supporto delle aziende della logistica per la digital transformation

TIM supporterà le imprese associate ad ALIS nei loro percorsi di digital transformation, attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche capaci di rispondere alle rinnovate esigenze del comparto

Il futuro passa per come uomini e merci si sposteranno: è uno degli assets più sentiti della trasformazione digitale e anche uno di quelli che hanno un maggior impatto sulla sostenibilità. In questo contesto si deve inserire l’accordo siglato nelle scorse ore tra TIM e ALIS, Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile, realtà associativa di riferimento del popolo del trasporto e della logistica. Per darvi una misura sulla grandezza della realtà di cui discutiamo, ALIS conta più di 1.530 aziende associate, per un totale di oltre 186.000 unità di forza lavoro, un parco veicolare di oltre 134.000 mezzi, più di 140.500 collegamenti marittimi annuali, più di 125 linee di Autostrade del Mare, 200.000 collegamenti ferroviari annuali, oltre 160 linee ferroviarie e 30 miliardi di euro di fatturato aggregato (come si legge dal sito ufficiale dell’associazione).

Il progetto TIM

Tramite questa intesa, TIM supporterà le imprese associate ad ALIS nei loro percorsi di digital transformation, attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche capaci di rispondere alle rinnovate esigenze del comparto. TIM e ALIS creeranno un gruppo di lavoro congiunto per l’applicazione di soluzioni ICT evolute che attingano a piene mani da IoT, big data, soluzioni cloud etc.etc. che possano portare concreti miglioramenti nella gestione del lavoro aziendale e, perché no, guardino anche all’ambiente.

Si pensi ad esempio alla dematerializzazione dei documenti cartacei, controlli remoti di impianti e mezzi, un migliore tracciamento delle merci: piccoli accorgimenti che, moltiplicati per 1.500 aziende, hanno un impatto considerevole non solo sulla produttività ma anche sulla qualità della vita. Ancora, verranno studiate soluzioni per l’impiego di droni e l’utilizzo di realtà aumentata nelle attività di porti, interporti, stazioni, depositi, poli logistici; non ultimo, TIM e ALIS promuoveranno incontri formativi, seminari e convegni che avranno come tema lo sviluppo del capitale umano dell’ecosistema imprenditoriale.

Certo, la chiave di questa digital transformation è soprattutto quella legata a sicurezza e produttività. Ma è anche un primo passo verso la mobilità sostenibile, settore in cui si gioca una partita chiave per il futuro del Pianeta.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button