EconomiaSocietà

La BCC Napoli e il 2020 da record: utile da 1,563 milioni di euro

Raccolta Diretta (depositi da clientela) con un più 60% da inizio anno, più 61 invece per la raccolta complessiva. Il margine di interesse esprime un più 8% che diventa più 24% se ci si riferisce invece alle Commissioni nette. Insomma, il 2020 sembra essere stato un ottimo anno, nonostante la pandemia globale, per la Banca di Credito Cooperativo di Napoli. In un comunicato stampa, BCC Napoli annuncia di aver approvato il bilancio 2020 con “dati in forte incremento sotto tutti i profili e che confermano il ruolo centrale svolto dalla Banca nel delicato momento che il territorio di Napoli e provincia stanno affrontando negli ultimi mesi”.

“In particolare – si legge – dopo i forti accantonamenti richiesti dalla normativa per gli effetti del Coronavirus, il bilancio al 31 dicembre 2020 presenta un utile lordo di ben 1,870 milioni di euro mentre l’utile netto si attesta su 1,563 milioni di euro“.

“Sono sempre più convinto che la territorialità e l’appartenenza, la conoscenza ed il bene comune di Napoli siano concetti che miscelati con capacità manageriali, senso della legalità ed innovazione possano consentire di trasformare in energia positiva, in economia circolare, in ricchezza territoriale ciò che si raccoglie e reinveste a Napoli e la sua area metropolitana”.

AMEDEO MANZO, PRESIDENTE BCC NAPOLI

Gli indicatori di “salute” snocciolati dalla BCC Napoli sono praticamente tutti positivi. Viva la soddisfazione del presidente di BCC Napoli Amedeo Manzo: “Il Credito Cooperativo in Italia ed in Campania in particolare continua nel suo insostituibile supporto all’economia reale, sostenendo piccolissime, piccole e medie imprese, famiglie, giovani e start-up, comunità e terzo settore. Rilanciando con forza la necessità e l’indispensabilità di un modello di Banche di Comunità, dove le persone hanno un nome, un volto, una storia e non solo un saldo di conto corrente. Dove si produce una finanza per lo sviluppo e non una finanza per la finanza. Dove si alimentano i sogni, scartando le illusioni, trasformandoli prima in progetti e poi in fatti. Dove si lotta realmente per trattenere i giovani, dandogli oltre che fiducia e speranza, ma soprattutto offrendogli un futuro concreto. Noi siamo una banca con l’anima ma attraverso l’approvazione di questo bilancio 2020 si evidenzia che abbiamo energia e concretezza, che la prudenza applicata, stressando gli accantonamenti, è sostenibile grazie alla redditività, l’efficienza e le performance che la Banca assicura costantemente da tanti anni”.




Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button