Economia

Fondo perduto attività chiuse, se non dovuto ecco il codice per restituirlo

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato, nelle scorse ore, il codice tributo per coloro che hanno fatto richiesta dei contributi a fondo perduto attività chiuse senza avere i requisiti oppure perché hanno deciso di rinunciarvi.

Si tratta della così detta restituzione spontanea per evitare sanzioni: i contribuenti che hanno ricevuto indebitamente, per qualsiasi motivo, i benefici del fondo perduto attività chiuse nel corso della congiuntura pandemica posso adesso restituire la cifra con interessi ridotti.

Come restituire il fondo perduto attività chiuse

Secondo le istruzioni fornite dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione numero 2 del 4 gennaio 2022, per coloro che hanno fatto richiesta del fondo perduto attività chiuse – previsto dal DL Sostegni Bis per le attività che tra il 1° gennaio e il 25 luglio 2021 sono state chiuse per almeno 100 giorni – è possibile risanare la situazione qualora non vi sia il pieno possesso di tutti i requisiti.

Come indicato nel provvedimento del 29 novembre 2021,

chi ha ricevuto aiuti non spettanti, anche a seguito di rinuncia, può regolarizzare la propria situazione versando spontaneamente il contributo e i relativi interessi e le relative sanzioni ridotte, in linea con l’articolo 13 del decreto legislativo 17 dicembre 1997, n. 472.

Pertanto, per restituire il contributo fondo perduto attività chiuse non spettante, l’Agenzia delle Entrate indica la necessità di utilizzare il modello F24 ELIDE – Versamenti con elementi identificativi e un diverso codice tributo per capitale, interessi e sanzione.

Codice tributoDenominazione
8137Contributo a fondo perduto per attività chiuse – Restituzione spontanea – CAPITALE – art. 2, DL n. 73 del 2021 e art. 11, DL n. 105 del 2021
8138Contributo a fondo perduto per attività chiuse – Restituzione spontanea – INTERESSI – art. 2, DL n. 73 del 2021 e art. 11, DL n. 105 del 2021
8139Contributo a fondo perduto per attività chiuse – Restituzione spontanea – SANZIONE – art. 2, DL n. 73 del 2021 e art. 11, DL n. 105 del 2021

Le cifre indicate devono essere inserite nella colonna “importi a debito versati” e devono essere anche specificate le somme versate.

Nella sezione “CONTRIBUENTE” devono, inoltre, essere indicati il codice fiscale e i dati anagrafici del soggetto tenuto al versamento.

La sezione “Erario ed altro” deve essere compilata seguendo quanto riportato nella tabella riassuntiva.

CampoValore
tipoR
elementi identificativinessun valore
codice8137, 8138 oppure 8139
anno di riferimentoanno in cui è stato riconosciuto o utilizzato in compensazione il contributo per esteso (AAAA)
importi a debito versatiimporto del contributo a fondo perduto da restituire, ovvero l’importo della sanzione e degli interessi, in base al codice tributo indicato

Per maggiori informazioni si consiglia di visionare la circolare.

Redazione

Questo è lo spazio dedicato ai contenuti redazionali generici di FMag.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button